cerca CERCA
Lunedì 27 Settembre 2021
Aggiornato: 08:39
Temi caldi

Piazza Affari chiude positiva, torna Banca Carige

26 luglio 2021 | 18.52
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Anche la nuova settimana inizia con notizie negative. Se sette giorni fa a spingere al ribasso i listini era stata l’avanzata della variante Delta, oggi gli operatori hanno dovuto confrontarsi con le notizie in arrivo dalla Cina.

L’esecutivo ha annunciato nuove disposizioni sulle società private dell'istruzione, settore in cui verranno limitati investimenti stranieri e quotazioni, mentre dall’autorità giudiziaria sono arrivate nuove restrizioni a carico dei big di internet: a questo punto gli investitori temono una nuova ondata di provvedimenti destinati a minare la crescita della seconda economia mondiale.

La notizia del ritorno del dividendo per i titoli del comparto bancario ha permesso ad Intesa Sanpaolo di chiudere con un +2,3%, ad UniCredit di salire dell’1,69% ed a Mediobanca di mettere a segno un +1,06%.

Sul Ftse Mib, che si è fermato 25.296,4 punti (+0,68%), giornata decisamente positiva anche per i titoli del risparmio gestito: Banca Mediolanum ha segnato un +2,48%, Banca Generali un 1,93%, Azimut un +2,11% e FinecoBank un +1,35%.

La performance peggiore è stata registrata da Inwit (-3,4%) dopo che nel decreto Recovery non è stato inserito l’emendamento per innalzare le soglie di inquinamento elettromagnetico. Sul completo, Maire Tecnimont ha segnato un +2,54% dopo la notizia dell’aggiudicazione di un contratto con Repsol da 430 milioni di euro.

Nel corso della seduta Borsa Italiana ha comunicato che da domani saranno ri-ammesse alle negoziazioni le azioni e gli strumenti finanziari emessi da Banca Carige.

Invariato a 109 punti base lo spread Btp-Bund (in collaborazione con money.it).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza