cerca CERCA
Mercoledì 30 Novembre 2022
Aggiornato: 12:23
Temi caldi

Piazza Affari torna positiva, in rally i petroliferi

22 novembre 2022 | 18.00
LETTURA: 1 minuti

alternate text

Torna positiva Piazza Affari, dopo la giornata negativa di ieri dovuta allo stacco delle cedole e allo scivolone del prezzo del petrolio. Proprio la tenuta del valore del greggio, oggi, migliora i risultati dei titoli petroliferi e fa andare Milano bene come Londra e Madrid.

Il governo Meloni ha intanto presentato la sua prima legge di Bilancio, giudicata in maniera abbastanza positiva dagli investitori. Per Equita Sim, il progetto è “prudente e sostenibile per la finanza pubblica”. A Milano il Ftse Mib guadagna lo 0,96% e chiude a 24.351,30 punti. Stabile lo spread tra Btp e Bund tedeschi, attorno ai 190 punti base. Il rendimento del titolo decennale è ancora a 3,9%.

Sul listino principale di Piazza Affari in positivo Eni (+4,52%). Gli analisti di Citigroup hanno alzato il target price sul colosso petrolifero, portandolo a 14 euro. Gli esperti hanno poi confermato il giudizio "hold". Molto bene anche Tenaris (+6,57), Tim (+3,45%) e i bancari. Banco Bpm sale dell’1,95%, Intesa Sanpaolo dello 0,91% e UniCredit dell’1,25%. Cresce pure Enel (+0,49%), che ha presentato il piano strategico per il triennio 2023-2025, con l’obiettivo di focalizzare l’attività su una filiera industriale integrata, verso un’elettrificazione sostenibile.

In coda, invece, Interpump (-0,77%). L’azionista Ipg Holding ha ceduto 455mila azioni tramite una procedura di accelerated bookbuilding, riservato ad investitori qualificati sia in Italia che all’estero. L'operazione si è chiusa a un prezzo di 42,7 euro per azione. (in collaborazione con Money.it)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza