cerca CERCA
Venerdì 17 Settembre 2021
Aggiornato: 14:43
Temi caldi

Piazza Affari, trimestrali in focus

29 luglio 2021 | 18.22
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Nuova seduta con il segno più per Piazza Affari che, all’indomani del meeting in cui la Federal Reserve ha nuovamente confermato l’impostazione da “colomba”, ha capitalizzato le indicazioni arrivate dai numeri trimestrali. In attesa di conoscere i risultati di UniCredit (+2,08%), Saipem (+0,15%) ed Eni (+0,98%), oggi è stato il giorno di STMicroelectronics (+5,56%).

Il colosso dei chip ha chiuso il secondo trimestre con un giro d’affari di 2,99 miliardi di dollari, +43,4%, ed un utile netto passato da 90 a 412 milioni. Oltre ai conti, risultati migliori delle stime, la società ha incrementato la guidance sull’intero anno.

Sul Ftse Mib, che si è fermato a 25.516,46 punti (+1,01%), giornata di conti anche per Mediobanca (-0,64%), che ha terminato l’esercizio 2020/21 con un utile netto in aumento del 35% a 808 milioni di euro, contro attese fissate a 789 milioni, e ricavi in crescita tedenziale del 5% a 2,62 miliardi.

Tra le performance migliori troviamo anche Exor (+2,71%), spinta dalla notizia che PartnerRe distribuirà un dividendo fisso di 160 milioni di dollari più uno speciale in base ai risultati.

Dal fronte titoli di Stato, questa mattina il Ministero dell’Economia ha collocato 4,5 miliardi di Btp a 5 anni registrando un rendimento in contrazione di 10 punti base al -0,02%. Il decennale, messo sul mercato per 3 miliardi di euro, ha visto lo yield attestarsi allo 0,66% mentre nel caso del CctEu il dato è stato fissato allo 0,05%. Lo spread BTP-Bund non ha fatto registrare variazioni di rilievo a 111 punti base. (in collaborazione con money.it).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza