cerca CERCA
Martedì 15 Giugno 2021
Aggiornato: 00:02
Temi caldi

Piazza San Carlo, condanne confermate per 4 giovani

17 luglio 2020 | 14.14
LETTURA: 1 minuti

Lo ha deciso la Corte d'appello di Torino. I ragazzi della 'banda dello spray' condannati a oltre 10 anni di carcere per aver causato il panico durante la finale di Champions League

alternate text
Foto Fotogramma

La Corte d’Appello di Torino ha confermato la condanna per i quattro ragazzi della banda dello spray, ritenuti responsabili di aver causato il panico in piazza San Carlo durante la finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid del 3 giugno 2017 a seguito del quale la folla in fuga ha causato la morte di due persone e il ferimento di oltre 1.500. I quattro giovani, accusati di omicidio preterintenzionale, rapina e lesioni in primo grado, nel maggio 2019, erano stati condannati a oltre 10 anni, 10 anni 4 mesi e 20 giorni per tre giovani, 10 anni 3 mesi e 24 giorni per il quarto.

"Speravo in qualcosa di meglio. Ci voleva più coraggio. Leggeremo le motivazioni e faremo ricorso in Cassazione", ha detto Basilio Foti, difensore di uno dei quattro ragazzi della banda dello spray.

"Ritengo che gli elementi portati nel giudizio di appello fossero tali da poter dimostrare una ricostruzione diversa dei fatti in termini di responsabilità", aggiunge l'avvocato Laura Cargnino, difensore di un altro dei quattro giovani. "Leggeremo le motivazioni e vedremo se confermano quelle del primo grado - osserva Antonio Testa, legale di un terzo - cambiare la sentenza di primo grado avrebbe richiesto uno sforzo motivazionale impegnativo: si sarebbe dovuto riqualificare il reato da omicidio preterintenzionale a omicidio colposo".

Alla lettura del dispositivo erano presenti tutti e quattro gli imputati, tre detenuti in carcere a Torino e uno a Biella, che non hanno profferito parola.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza