cerca CERCA
Domenica 20 Giugno 2021
Aggiornato: 00:09
Temi caldi

Caserta

Picchiato e legato ad albero per un profilo fake

14 giugno 2019 | 19.02
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Picchiato e legato a un albero per un falso profilo social. Scattano le indagini dei Carabinieri di Casal di Principe (Caserta) per una presunta aggressione di cui sarebbe stato vittima un 31enne di Casapesenna. E’ stato lui stesso a pubblicizzare l’accaduto sui social dopo la denuncia presentata alla stazione della locale Benemerita e dopo essersi fatto refertare in ospedale. Il 31enne ha dichiarato che tre giovani, forse fratelli, lo avrebbero sequestrato nei pressi della sua abitazione sotto la minaccia della pistola, portato in un terreno nelle campagne di Villa Literno e con una corda al collo e con lo scotch lo avrebbero legato al tronco di un albero dalla testa ai piedi.

I tre aggressori, indagati, lo avrebbero picchiato per ottenere un falso profilo Instagram con la foto 'taroccata' di uno dei tre con una parrucca in testa. Dopo averlo picchiato, sempre secondo il racconto della vittima, con pugni e schiaffi  i tre hanno deciso di sottrargli il cellulare, le chiavi della vettura e di liberarlo, minacciando di essere pronti a legarlo con la corda alla macchina e a trascinarlo per il paese qualora si fosse rivolto ai carabinieri per denunciare l'accaduto.  Il giovane, appena scappato dalla morsa dei tre aguzzini avrebbe invece subito chiesto aiuto ai carabinieri e si è recato in ospedale ad Aversa per essere refertato dopo le ferite riportate agli arti e al volto. 

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza