cerca CERCA
Sabato 02 Luglio 2022
Aggiornato: 07:32
Temi caldi

Piemonte: Asl Torino3, nuovo bisturi a getto d'acqua in Urologia Rivoli

11 aprile 2014 | 17.31
LETTURA: 2 minuti

Torino, 11 apr. (Adnkronos Salute) - Debutta il 'bisturi ad acqua' nelle sale operatorie di Urologia dell'ospedale di Rivoli, dove ieri su pazienti under 60 sono stati effettuati 2 interventi con tecnologia innovativa, dall'équipe guidata dal primario Maurizio Bellina. E' stata utilizzata una nuova metodica nel trattamento del tumore alla prostata, spiega l'Asl Torino 3, che rappresenta "un ulteriore miglioramento della tecnica già applicata con successo a Rivoli per la conservazione dei nervi" deputati all'erezione e alla continenza.

La prostatectomia radicale - ricorda la nota - è considerata oggi il gold standard nel trattamento del carcinoma prostatico. Pur consentendo di guarire la maggior parte dei pazienti, questa procedura chirurgica comporta possibili complicanze per il paziente, soprattutto per quanto riguarda il rischio di incontinenza e deficit erettile. Già da anni presso l'Urologia di Rivoli viene eseguita, in casi selezionati (pazienti giovani e a basso rischio oncologico), una tecnica mini-invasiva che, preservando le vescicole seminali e i fasci vascolo-nervosi che decorrono aderenti alla prostata, permette di ottenere ottimi risultati sia dal punto di vista oncologico che funzionale. Ieri questa metodica è stata attuata per la prima volta con l'impiego di un bisturi che l'Urologia di Rivoli è tra le prime in Italia a utilizzare, che ha permesso di isolare e preservare in maniera non traumatica i 'bundles' contenenti i nervi per erezione e continenza.

E' stato usato uno strumento ad altissima tecnologia, l'idrodissettore 'Erbe jet' che, attraverso un flusso regolabile , consente uno scollamento atraumatico e perfettamente anatomico delle fasce e delle strutture vascolari e nervose che circondano la prostata - si legge ancora nella nota - preservando in questo modo i nervi deputati alla continenza e alla potenza sessuale, meglio di quanto possibile con le tecniche usuali. E' stato realizzato un video scientifico che verrà presentato a giugno al più importante congresso scientifico nazionale della società di urologia. "La direzione generale dell'Asl To3, pur in un momento di difficoltà - precisa l'azienda - ha reperito le risorse necessarie per l'acquisizione della nuova attrezzatura".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza