cerca CERCA
Lunedì 29 Novembre 2021
Aggiornato: 10:49
Temi caldi

Pillola anti covid, Bassetti: "Sarà prima cura a casa per fasi precoci"

01 ottobre 2021 | 17.27
LETTURA: 1 minuti

"Al San Martino di Genova unico paziente trattato in Italia nella sperimentazione, siamo orgogliosi"

alternate text
(Foto Fotogramma)

"E' la prima volta che un farmaco dato per via orale funziona nella terapia anti-Covid e questo è una dato straordinario. Sono molto orgoglioso, perché nel nostro centro a Genova è stato arruolato l'unico paziente italiano nello studio sul molnupiravir. Eravamo diversi centri in competizione e siamo stati l'unico a trovarlo, e grazie anche al paziente". Lo afferma all'Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, commentando i dati sull'antivirale orale sperimentale molnupiravir che, secondo le aziende Msd e Ridgeback Biotherapeutics, mostra di ridurre di circa il 50% il rischio di ricovero e morte nei pazienti con Covid in forma lieve o moderata. Le aziende hanno l'intenzione di richiedere l'autorizzazione all'uso di emergenza (Eua) negli Stati Uniti nel più breve tempo possibile.

Leggi anche

"L'azienda ha deciso di interrompere lo studio per manifesta superiorità. Questo antivirale - prosegue Bassetti - può davvero diventare la cura a casa nelle fase precoci del Covid, e quando sarà approvato avremo una serie di trattamenti per il Covid straordinari e a soli 18 mesi dal primo caso di coronavirus. Questo significa che, dal punto di vista della ricerca, abbiamo fatto uno sforzo straordinario e l'Italia è prima in Ue e quarta al mondo per contributi scientifici sul Covid".

"L'antivirale è un derivato sintetico nucleosidico che ha la capacità di inibire la replicazione facendo copiare virus sbagliati - spiega Bassetti - In questo modo dà un'informazione sbagliata al virus che così non può essere più pericoloso".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza