cerca CERCA
Lunedì 24 Gennaio 2022
Aggiornato: 14:52
Temi caldi

Calcio: Pioli, Lazio vuole 3 punti e non complimenti

24 settembre 2014 | 15.53
LETTURA: 2 minuti

"A Genova abbiamo perso solo perché siamo rimasti in 10, ma ormai è inutile pensare al passato. Dobbiamo crescere e diventare più concreti. Siamo la Lazio, vogliamo provare a vincere ogni partita"

alternate text
Stefano Pioli, allenatore Lazio - Infophoto - INFOPHOTO

"Vogliamo i 3 punti, non i complimenti". Stefano Pioli e la Lazio vanno a caccia del riscatto. Domani, nel posticipo della quarta giornata, i biancocelesti ospitano l'Udinese all'Olimpico con l'obiettivo dichiarato di cancellare la sconfitta incassata incassata domenica sul campo del Genoa.

A Marassi, i capitolini sono andati al tappeto nonostante una prestazione decisamente positiva soprattutto nel primo tempo. "Noi lavoriamo per la vittoria, non per ricevere complimenti. Domani vogliamo fare punti e crescere", dice Pioli alla vigilia della sfida con i friulani.

"A Genova abbiamo perso solo perché siamo rimasti in 10, ma ormai è inutile pensare al passato. Dobbiamo crescere e diventare più concreti. Siamo la Lazio, vogliamo provare a vincere ogni partita. A cominciare da domani", aggiunge il tecnico della Lazio. "Stiamo cercando di diventare una squadra che mentalmente vuole scendere in campo per vincere ogni partita", ribadisce preannunciando l'atteggiamento aggressivo della sua formazione, che dovrà fare i conti con una serie di assenze in difesa (Gentiletti e Radu) e a centrocampo (Biglia). Pioli non esclude l'ipotesi di schierare la retroguardia a 3: "Non mi sono mai precluso nulla a livello tattico, certe caratteristiche ci sono. Quando avrò tutti a disposizione avrò le idee più chiare".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza