cerca CERCA
Domenica 29 Maggio 2022
Aggiornato: 10:07
Temi caldi

Cultura: Piovani non esclude di musicare Divina Commedia

10 febbraio 2016 | 20.30
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Nicola Piovani - (Fotogramma)

Dopo aver musicato 'La Vita Nuova', Nicola Piovani non esclude di poter musicare anche La Divina Commedia. Il Maestro lo ha rivelato oggi a Roma, durante la presentazione del bando internazionale 'Giovani Artisti per Dante' che si è tenuta a Palazzo Firenze, sede centrale della Società Dante Alighieri. Un bando, di cui è il testimonial, che selezionerà proposte artistiche, attraverso tutti i linguaggi performativi, mirate a interpretare la figura del Sommo Poeta. Gli spettacoli scelti saranno prodotti dal Festival e inseriti nel programma 2016.

"Solo a pensarci mi sembra impossibile - ha detto Piovani - In verità non deve essere un progetto culturale o intellettuale. Il mio è sempre un progetto emotivo, di commozione. Se all'interno della Divina commedia troverò una storia, un momento, una lampada, una fiammella che mi farà partire un'idea musicale che possa ampliare quella commozione che sento io, per dividerla musicalmente con gli altri, allora lo farò".

Sono intervenuti alla presentazione Alessandro Masi, segretario generale della Dante; Maurizio Fiorilla, professore di Filologia e critica dantesca all'Università RomaTre; Antonio De Rosa, sovrintendente del Ravenna Festival e, come ospite d'eccezione, proprio il premio Oscar maestro Nicola Piovani, che lo scorso anno ha musicato a Ravenna i sonetti de la Vita Nuova.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza