cerca CERCA
Sabato 16 Ottobre 2021
Aggiornato: 08:55
Temi caldi

Monza: Asaps, in due mesi in Italia già 18 morti per pirateria stradale/Scheda

23 marzo 2015 | 17.07
LETTURA: 2 minuti

Il presidente Biserni fornisce i dati: "A gennaio e febbraio 160 episodi e 174 feriti". Per domani indette 24 manifestazioni in tutta Italia

alternate text
(Infophoto)

Il ragazzino di 15 anni travolto e ucciso a Monza è l'ennesima vittima della strage che si consuma ogni anno sulle strade. Nel 2014, secondo i dati dell'Asaps (Associazione sostenitori e amici della polizia stradale) ci sono stati 1.009 episodi di pirateria stradale con 119 morti e 1.224 feriti. E solo il 58% dei responsabili è stato individuato.

"Nei primi due mesi del 2015 gli episodi di pirateria che abbiamo registrato sono 160 ed hanno causato 18 morti e 174 feriti", dice all'Adnkronos Giordano Biserni, presidente dell'Asaps.

Per domani sono state indette 24 manifestazioni in tutta Italia, "e noi come Asaps saremo presenti al sit-in davanti alla prefettura a Firenze per invocare l'inserimento nell'ordinamento del reato di omicidio stradale. Con le associazioni Lorenzo Guarnieri e Gabriele Borgogni - ricorda Biserni - siamo promotori della raccolta delle firme sull'omicidio stradale".

"Serve un reato specifico per chi uccide ubriaco e drogato e chi scappa"

"Ci vengono a dire che le leggi ci sono già. Ma non funzionano", scandisce il presidente dell'Asaps, che spiega di accogliere come "un piccolo ma significativo passo in avanti" la presentazione domani in commissione Giustizia al Senato del testo unificato sul reato di omicidio stradale, "in concomitanza con la nostra mobilitazione", dice Biserni.

"Chi uccide sotto l'effetto dell'alcool o della droga solitamente se la cava con un patteggiamento medio di 2 anni e 8 mesi, il che vuol dire che il conto con la giustizia non lo paga nessuno, quasi che fossimo di fronte a una sorta di 'delitto perfetto' della strada. Noi - conclude Biserni - diciamo che allo stato attuale serve un reato specifico e vogliamo estenderlo anche a chi scappa dopo aver causato un incidente".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza