cerca CERCA
Giovedì 09 Dicembre 2021
Aggiornato: 00:17
Temi caldi

Pisano: "Molte startup in Italia ma non sempre hanno ambiente che le sostenga"

29 settembre 2020 | 16.01
LETTURA: 1 minuti

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma)

"In Italia abbiamo tante belle realtà di startup, parlano prevalentemente italiano, in alcuni casi solo italiano, e non sempre l'ambiente che hanno intorno le sostiene". A dirlo Paola Pisano, ministro per l’Innovazione digitale, intervenendo all'evento 'Sistema Invitalia Startup, l’importanza di fare rete. I primi due anni del network per le imprese innovative'. Il ministro ha poi ricordato le diverse azioni di Invitalia: "Dal Contratto di sviluppo fino all'hub di accelerazione di impresa promosso da Invitalia a Brindisi e che verrà inaugurato in questi giorni".

Paola Pisano ha ribadito che "bisogna consolidare un ruolo attivo del nostro Stato fatto di regole e infrastrutture volte a favorire il potenziale innovativo. E' necessario creare una base infrastrutturale per far crescere l'innovazione delle startup. Per questo stiamo spingendo diverse applicazioni per trovare servizi della Pa e dei privati utili ai cittadini. Esempio sono il bonus vacanze e l'applicazione Immuni".

"E' necessario - ha aggiunto - costruire la cultura della sperimentazione. Credo che usciamo da questa giornata con alcune considerazioni molto importanti: imprenditorialità e innovazione sono mezzi e non obiettivi. Dobbiamo creare politiche pubbliche per spingere e incoraggiare le startup a rispondere alle sfide sociali che l'Italia deve affrontare: disoccupazione giovanile, povertà, cambiamento climatico, questione alimentare. L'innovazione e le startup innovative guardano a forme di innovazione sociali e di modelli di business importantissimi in questo periodo storico. La politica deve aiutare i legami che si formano tra gli attori e noi incentiviamo i legami che si possono creare tra i soggetti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza