cerca CERCA
Lunedì 26 Luglio 2021
Aggiornato: 17:45
Temi caldi

PlanetWatch, pioniera del monitoraggio ambientale decentralizzato, annuncia l'accordo con EMRIT

15 giugno 2021 | 09.01
LETTURA: 2 minuti

SAINT-GENIS-POUILLY, Francia, 15 giugno 2021 /PRNewswire/ -- PlanetWatch, start up italo-francese impegnata nella creazione della più estesa rete pubblica globale di monitoraggio dell'aria outdoor e indoor certificata dalla blockchain di Algorand, ha annunciato di aver concluso una partnership strategica con EMRIT, società statunitense che sta realizzando il più grande IoT Wireless Network. L'accordo prevede che EMRIT finanzi l'utilizzo di migliaia di misuratori della qualità dell'aria, per il rafforzamento della rete PlanetWatch in Europa, Stati Uniti e Asia.

Planetwatch Logo (PRNewsfoto/Planetwatch)

PlanetWatch sta rivoluzionando il monitoraggio della qualità dell'aria grazie alla blockchain di Algorand, ai sensori IoT e all'analisi dei dati dell'IA, e incentivando i cittadini a usare dei sensori per la qualità dell'aria attraverso l'offerta di token per i flussi di dati. PlanetWatch dispone inoltre di una fitta rete di sensori in tempo reale capaci di geolocalizzare i dati ambientali fino ad una scala di dettglio stradale e aziendale, rapidamente ed in modo redditizio. Ad oggi sono oltre 1.000 i sensori connessi in tutto il mondo.

Jiten Varu, CEO di EMRIT ha sottolineato come "l'azienda sia orgogliosa di collaborare con PlanetWatch e ampliare la rete blockchain IoT, creando interessanti opportunità di guadagno per la comunità. Grazie a questo accordo sarà possibile, infatti, non solo monitorare la qualità dell'aria nell'ambiente, ma anche ottenere delle ricompense! È un doppio vantaggio per chiunque possegga un sensore PlanetWatch".

Claudio Parrinello, CEO di PlanetWatch, ha dichiarato: "La nostra partnership con EMRIT creerà delle incredibili sinergie tra due aziende estremamente rivoluzionarie e lungimiranti che fanno entrambe leva sulle tecnologie più avanzate e sul coinvolgimento delle comunità locali. Attiveremo delle soluzioni di "Smart City as a Service" metteremo in atto u esempio viruoso dieconomia circolare, in cui gli stessi cittadini renderanno smart la propria città e raccoglieranno subito i frutti del loro impegno. Chiunque può diventare un PlanetWatcher e aiutarci ad avere cura del nostro pianeta. L'attenzione di PlanetWatch è attualmente focalizzata sull'inquinamento dell'aria in quanto l'inquinamento, attualmente, è responsabile globalmente di oltre 7 milioni di morti all'anno (fonte: OMS). Studi recenti hanno inoltre collegato l'esposizione a lungo termine all'inquinamento dell'aria con un aumento della mortalità dovuta all'infezione da COVID-19, nonché a un elevato rischio di infezione tramite aerosol in ambienti chiusi dove la qualità dell'aria gioca un ruolo fondamentale".

About PlanetWatch

PlanetWatch rivoluziona il monitoraggio della qualità dell'aria grazie alla tecnologia blockchain, ai sensori IoT e all'analisi dei dati dell'IA, e incentivando i cittadini a usare dei sensori per la qualità dell'aria e guadagnare delle ricompense per i flussi di dati. PlanetWatch è fortemente sostenuta da partner di altissimo profilo quali Algorand, la Algorand Foundation e il CERN, il più importante laboratorio di ricerca in fisica del mondo, culla del "web". La collaborazione tra PlanetWatch e Algorand è avvenuta naturalmente, poiché quest'ultima fornisce una blockchain altamente scalabile, decentralizzata e protetta, ed è inoltre una delle "più green" attualmente in giro in termini di consumo energetico. Per quanto riguarda il CERN, PlanetWatch è l'unica azienda nell'ecosistema delle blockchain ad essere uno "spin-off" ufficiale del CERN. Il suo utility token PLANETS è stato recentemente quotato su Bitfinex.

Claudio Parrinello CEO claudio.parrinello@planetwatch.io

Logo - https://mma.prnewswire.com/media/1525118/Planetwatch_Logo.jpg

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza