cerca CERCA
Venerdì 25 Giugno 2021
Aggiornato: 00:00
Temi caldi

Calcio: Serie A, Juve travolge il Verona e va in fuga

19 gennaio 2015 | 08.37
LETTURA: 3 minuti

Altra goleada dei bianconeri contro la squadra di Mandorlini dopo il 6-1 in coppa Italia. Pogba sblocca subito, poi una doppietta di Tevez e il gol di Pereyra chiudono il match. In classifica aumenta il vantaggio sui giallorossi. Allegri soddisfatto: "Abbiamo le qualità per vincere il campionato e andare avanti in Champions"

alternate text
L'esultanza della Juventus (Foto Infophoto)

La Juve travolge il Verona e va in fuga. Dopo il 6-1 in coppa Italia, nel posticipo di campionato i bianconeri hanno inflitto un'altra pesante lezione alla squadra di Mandorlini, sconfitta per 4-0 in un match senza storia deciso dalle reti di Pogba (3'), Tevez (7'), Pereyra (66') e ancora Tevez (74'). Una vittoria che proietta la Juventus a +5 in classifica sulla Roma, frenata dal Palermo nell'anticipo di sabato sera. Più che soddisfatto Massimiliano Allegri: "Il merito è dei ragazzi, perché ho disposizione un gruppo con grandi valori che sta cercando di ottenere un risultato straordinario. Non era semplice venire da un 6-1 contro la stessa squadra e invece hanno interpretato bene la gara, anche se abbiamo concesso. La nota più positiva è forse non aver preso gol, era da un po' che non capitava e questa sera abbiamo difeso molto bene", ha detto il tecnico bianconero nel post-gara.

Leggi anche

"Abbiamo concesso qualche ripartenza evitabile e -ha sottolineato- ci sono margini di miglioramento. Comunque stiamo giocando bene e quando ci muoviamo tutti nel modo giusto, con concentrazione, diventa difficile attaccarci. A volte ci addormentiamo ancora, ma i ragazzi stanno facendo una grande stagione e hanno tutte le qualità per vincere il campionato e andare avanti in Champions". La Juve sta attraversando un ottimo momento di forma: "Siamo in una buona condizione fisica, abbiamo ripreso a correre e nel girone di ritorno questo può fare la differenza. Il campionato è lungo, sappiamo che potremo vivere dei momenti di difficoltà, ma stiamo tutti bene", ha ammesso Allegri, prima di soffermarsi sulla prestazione dei singoli e in particolare su quella di Pogba, fra i migliori in campo: "Pogba è molto giovane, anche se lo trattiamo come un veterano. Deve capire che in certe zone del campo si possono fare certe cose, in altre no. Lui si piace molto e a volte lo dimentica, ma questa sera ha giocato una grande partita. Pallone d'Oro? Credo si debba vincere una Champions o un Europeo o un Mondiale, ma ha le potenzialità per arrivarci".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza