cerca CERCA
Mercoledì 01 Febbraio 2023
Aggiornato: 00:05
Temi caldi

Potenza, minacciano confinante con un fucile: arrestati padre e figlio

03 aprile 2014 | 14.26
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Litigano per ragioni di confini e minacciano con un fucile un altro proprietario terriero: e' successo nelle campagne di San Fele, in provincia di Potenza, dove due uomini di 58 e 35 anni, padre e figlio, sono stati arrestati dai carabinieri. Da anni due famiglie sono in attrito per le loro terre. E' nata l'ennesima lite che ha rischiato di finire in tragedia. Durante l'acceso diverbio con il confinante, i due hanno estratto un fucile da caccia a canne mozze, nascosto in un sacco e lo hanno minacciato. Un allevatore che ha tentato di fare da paciere e' stato pure minacciato.

Sono quindi intervenuti i carabinieri che hanno ricostruito la vicenda ed hanno arrestato i due per minaccia aggravata, porto di arma illegale ed alterazione di arma. Il fucile non e' stato ancora ritrovato. Dopo le formalita' di rito, i due sono stati associati presso la Casa circondariale di Potenza. Il pm Renato Arminio, titolare dell'inchiesta, considerata la gravita' dei fatti che non sono degenerati solo per l'intervento dell'allevatore e dei militari, ha chiesto ed ottenuto dal Tribunale la convalida dell'arresto ed il mantenimento in carcere degli stessi, nel timore di una reiterazione del reato.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza