cerca CERCA
Sabato 28 Gennaio 2023
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

Usa: Potus e Flotus, gli scherzi su Twitter tra Bill e Barack

19 maggio 2015 | 13.28
LETTURA: 3 minuti

E' stato caratterizzato da un botta e risposta eccellente il primo giorno su Twitter di Barack Obama, che sta registrando 5mila nuovi follower al minuto. L'ex presidente ha infatti inviato un ironico tweet di benvenuto al suo successore che gli ha risposto chiedendogli se fosse interessato all'account della first lady, con un riferimento alla candidatura della moglie alla Casa Bianca

alternate text
(Foto Infophoto)

E' stato caratterizzato da un botta e risposta eccellente il primo giorno su Twitter di Barack Obama. L'ex presidente Bill Clinton infatti ha voluto dare il benvenuto al suo successore nella 'twittersfera', informandosi se l'username @Potus (famoso acronimo per President of the United States) "rimarrà con l'incarico". Una domanda ovviamente interessata quella del marito della candidata democratica alla Casa Bianca che conclude con un vago #askingforafriend, "chiedo per un'amica".

Da parte sua Obama non si è fatto trovare impreparato, e dopo aver confermato che l'username "rimane nella casa", ha poi incalzato l'ex presidente con un provocatorio "conosci qualcuno interessato a @Flotus?". Una battuta per far riferimento al fatto che se Hillary riuscirà, finalmente, a diventare la prima donna presidente, Bill si ritroverà a tornare alla Casa Bianca come 'first husband' e forse l'acronimo da Flotus (First lady of the United States) diventerà Fhotus (First husband of United States). In una recente intervista, Clinton si è detto pronto a tornare alla Casa Bianca al fianco della moglie, se Hillary vincerà e, soprattutto, "se lei mi vorrà".

E' scattato alle 11.39, ora di Washington, di ieri il lancio ufficiale del Twitter personale di Obama: "Sono Barack. Davvero! Dopo sei anni finalmente mi hanno dato il mio account". E da allora l'account ha iniziato a registrare 5mila follower al minuto, ed oggi ha già quasi raggiunto 1,7 milioni. Un numero che sicuramente continuerà a salire di minuto in minuto considerando che l'account gestito dal suo staff @BarackObama - su cui in questi anni sono comparsi sporadicamente tweet personali siglati "bo" - ora ha circa 60 milioni di follower.

Ora però Obama ha deciso di "dialogare direttamente con gli americani, con tweet che arriveranno esclusivamente da lui", come hanno spiegato dalla Casa Bianca. Bisognerà vedere che uso vorrà farne il presidente che tra meno di due anni conclude il suo mandato, e la sua carriera politica, e dovrà inventarsene una nuova a 55 anni. Non è un caso, comunque, che il primo botta e risposta dell'account sia stato un modo per aiutare la campagna elettorale della sua ex avversaria del 2008, Hillary Clinton.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza