cerca CERCA
Venerdì 05 Marzo 2021
Aggiornato: 03:21
Temi caldi

Pregliasco: "Preoccupa variante brasiliana Covid"

18 gennaio 2021 | 16.48
LETTURA: 4 minuti

All'Adnkronos il virologo dell'università degli Studi di Milano: "Mancano dati che ci dicano se è coperta dal vaccino attuale"

alternate text
(Fotogramma)
(Adnkronos)

Nuova variante brasiliana Sars-Cov-2, ci si chiede quanto sia pericolosa. "Non c'è ancora certezza su questo, mancano dati che ci dicano se è coperta dal vaccino attuale, ma certo è un elemento che ci preoccupa particolarmente" dice all'Adnkronos Salute è Fabrizio Pregliasco, virologo dell'università degli Studi di Milano. "E possiamo dire che le mutazioni che caratterizzano la variante brasiliana, così come quella sudafricana, rendono entrambe più preoccupanti della variante Gb".

Leggi anche

"Se la variante Gb preoccupa per la maggiore trasmissibilità, quella brasiliana preoccupa perché potrebbe non esserci un'efficacia completa rispetto al vaccino e agli anticorpi. Mentre, da questo punto di vista, per la variante inglese ci sono alcuni dati che sostanzialmente indicano che il vaccino funzionerebbe. Ecco perché - sottolinea - è importante monitorare la circolazione di queste varianti anche in Italia, aumentando l'attività di sequenziamento e isolamento virale".

Nuove misure

"Non c'è un manuale del lockdown, o un libretto d'istruzioni perfettamente definito per la classificazione delle zone rosse. Noi la patologia la inseguiamo e si possono valutare nel tempo delle correzioni e variazioni rispetto alle indicazioni originali". L'esperto commenta all'Adnkronos Salute la scelta della Lombardia in merito a un ricorso contro il provvedimento che la colloca in zona rossa per rischio Covid, e osserva che il sistema dell'Italia a colori si basa su una metodologia che "cerca di compendiare le ragioni della salute con le ragioni dell'economia. A livello mondiale ogni nazione sta provando dal vivo soluzioni, che - bisogna dirlo - danno dei risultati". "Va ribadito che stiamo ottenendo qualcosa, che lo sforzo non è banale ed è servito - puntualizza - Va però pure ricordato che il lockdown ha un limite, perché questa è una maratona e non si può pensare che la popolazione ce la faccia a mantenere la sua capacità di adesione a così lungo termine".

Certo la zona rossa "non può che fare bene" dal punto di vista dei numeri dell'epidemia" di Covid. "Ma quello che la Lombardia punta a dire è che c'è stata un'evoluzione della situazione in regione rispetto ai dati precedenti e che i valori migliorano e mostrano segnali discendenti dopo dati in salita e andrebbero valutati con una settimana d'anticipo". Per Pregliasco, un'evoluzione possibile che migliorerebbe la gestione dei parametri dell'Italia a zone potrebbe essere proprio questa: "Anticipare le valutazioni e farle su una tempistica più aggiornata, più in tempo reale rispetto a prima".

Il vaccino

"Oggi alle 13 ho fatto, come da programma, il richiamo del vaccino anti Covid all'ospedale Niguarda di Milano. E' andata, direi, perfettamente" dice all'Adnkronos Salute il virologo Fabrizio Pregliasco che continua la sua testimonianza per ribadire l'importanza dell'iniezione scudo contro Sars-CoV-2.

L'esperto dell'università degli Studi di Milano era stato fra i primi vaccinati lombardi, nel giorno del V-Day, il 27 dicembre scorso. Oggi, esattamente dopo 22 giorni, in linea con il lasso di tempo previsto fra una dose e l'altra (21 giorni), si è sottoposto alla seconda iniezione scudo. "Ho chiuso il mio ciclo vaccinale e sono molto contento", dice. Il virologo ha voluto fare il richiamo in diretta Tv (per la trasmissione 'Ogni mattina' su Tv8) per ribadire il messaggio: "E' importante proteggersi ed è un gesto di responsabilità da parte soprattutto degli operatori sanitari".

La variante inglese

"Speriamo di avere una campagna vaccinale rapida, al di là dei problemi in questo momento di approvvigionamento", ha detto Pregliasco durante la vaccinazione 'live'.

"Cominciano a esserci segni della presenza della variante inglese di Sars-Cov-2 in Italia. Cominciamo a vedere alcune situazioni, dei Comuni con focolai significativi. E c'è una certa preoccupazione. Anche per noi la tempistica di diffusione potrebbe essere quella prevista dalle proiezioni in Francia" dove, secondo un report firmato fra gli altri dalla scienziata italiana Vittoria Colizza, si ipotizza che la variante Gb possa diventare dominante entro fine febbraio-metà marzo. "E potrebbe succedere anche da noi così". A esprimere preoccupazione per la velocità di diffusione della variante inglese e delle prospettive che anche in Italia possa correre è il virologo dell'università degli Studi di Milano, Fabrizio Pregliasco.

Qual è la situazione in Italia "non è perfettamente chiaro, sicuramente qui non c'è al momento un'attività di sequenziamento" sui campioni positivi "sistematica e massiccia come per esempio sembra esserci in Francia", spiega all'Adnkronos Salute. Ma casi come quello di Guardiagrele, in Abruzzo, dove sono stati rilevati diverse decine di contagi correlati alla variante Gb "sono un segnale da non sottovalutare".

"Anche perché in questo caso - prosegue Pregliasco - non è stato trovato un link con la Gran Bretagna o viaggi all'estero, manca ancora una volta il paziente zero. Considerata, come dicevamo, l'assenza di sistematicità dell'attività di sequenziamento nel Paese, può anche essere che la variante stia circolando indisturbata e non ne abbiamo contezza".

"E' fondamentale aumentare il sequenziamento, dobbiamo usare l'epidemiologia molecolare come un elemento fondamentale per tracciare l'evoluzione e la catena di contagio - avverte - Serve un network istituzionalizzato. In Italia ci stiamo ancora organizzando e c'è carenza di questa attività. Ma da parte dei laboratori c'è stata una richiesta di aiutarci con finanziamenti ad hoc per avere una rete più strutturata. Anche l'Istituto superiore di sanità (Iss) è propenso a spingere in questa direzione. Perché oggi vediamo questi focolai che nascono così in maniera isolata ma se incontrollati potrebbero spingere ancora una volta in alto i numeri".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza