cerca CERCA
Giovedì 26 Maggio 2022
Aggiornato: 23:40
Temi caldi

Atletica: presentato il Golden Gala, non c'è Bolt ma sarà comunque spettacolo

05 maggio 2015 | 15.58
LETTURA: 3 minuti

La grande atletica torna come ogni anno a darsi appuntamento a Roma. Tra un mese, il 4 giugno, tante le stelle in gara, malgrado l'assenza del velocista giamaicano. L'astista Renaud Lavillenie, il triplista Teddy Tamgho, il velocista Gatlin tra i più attesi.

alternate text
Renaud Lavillenie (Infophoto) - INFOPHOTO

La grande atletica torna come ogni anno a darsi appuntamento a Roma. Tra trenta giorni gli appassionati capitolini potranno applaudire alcune delle stelle più brillanti del firmamento mondiale dell'atletica in occasione del Golden Gala 'Pietro Mennea'. Giovedì 4 giugno lo stadio Olimpico ospiterà la 35esima edizione del meeting internazionale, quarta tappa della Iaaf Diamond League 2015.

Oggi, nel corso della presentazione dell'evento, proprio allo stadio Olimpico, alla presenza del presidente del Coni, Giovanni Malagò, e del presidente della Fidal, Alfio Giomi, è stata svelata una significativa parte del cast che, come sempre, si presenta di altissimo livello, malgrado la mancanza del fuoriclasse giamaicano Usain Bolt, assente per il secondo anno di fila.

"Questo Golden Gala è in continua crescita anno dopo anno -sottolinea Malagò-. Può succedere che un campione come Bolt non possa venire perché sceglie una programmazione diversa ma questa joint venture tra Fidal e Coni Servizi sta funzionando bene e vedremo come ogni anno un meeting di livello eccelso. La credibilità che sta guadagnando questo evento, ci garantisce sempre più autorevolezza nei confronti del Cio come organizzatori di eventi".

Il big più atteso è l'olimpionico e primatista mondiale di salto con l'asta Renaud Lavillenie. Il 28enne francese, leader indiscusso di tutte e cinque le edizioni della Diamond League, a Roma ritroverà il polacco Paweł Wojciechowski e il tedesco Raphael Holzdeppe, ovvero gli astisti che lo hanno battuto in occasione degli ultimi due Mondiali all'aperto. Farà, invece, il suo ingresso sulla pedana del salto triplo, l'iridato e recordman mondiale indoor Teddy Tamgho, terzo uomo sulla faccia della Terra capace di un hop-step-jump oltre la mitica soglia dei 18 metri (18,04 nel 2013).

Suo avversario in questa occasione sarà l'argento olimpico Will Claye che a Londra 2012 si era messo al collo anche il bronzo del lungo. Occhi puntati sul rettilineo dello sprint dove lo statunitense Justin Gatlin andrà a caccia del terzo sigillo consecutivo sui 100 metri del Golden Gala opposto a Nesta Carter, Mike Rodgers e all’inossidabile Kim Collins. Christophe Lemaitre sarà, invece, ai blocchi di partenza dei 200. Promettono scintille gli 800 metri con al via l'iridato Mohammed Aman, l'argento olimpico Nijel Amos e il campione europeo Adam Kszczot.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza