cerca CERCA
Sabato 28 Maggio 2022
Aggiornato: 08:04
Temi caldi

Francia: presidente afghano contro Charlie Hebdo, insulta l'Islam

17 gennaio 2015 | 11.56
LETTURA: 2 minuti

Il presidente afghano Ashraf Ghani ha condannato con forza la pubblicazione di una nuova vignetta sul profeta Maometto da parte del settimanale satirico francese Charlie Hebdo definendola un grande insulto all'Islam e ai musulmani.

alternate text

Il presidente afghano Ashraf Ghani ha condannato con forza la pubblicazione di una nuova vignetta sul profeta Maometto da parte del settimanale satirico francese Charlie Hebdo definendola un grande insulto all'Islam e ai musulmani. La condanna arriva a tre giorni dalla prima uscita del giornale a una settimana dalla strage compiuta nella redazione parigina e costata la vita a 12 persone.

Im un comunicato diffuso dalla presidenza afghana si legge che Ghani ha descritto la nuova vignetta come una ''vergogna'' e la sua pubblicazione come un ''atto assolutamente irresponsabile''. Ghani ha quindi insistito sul fatto che la libertà di espressione vada usata per una coesistenza pacifica e per tenere insieme le religioni. ''Per anni l'Afghanistan ha, molto più di altri Paesi, sofferto per la guerra e la violenza. Per questo il Paese, meglio di altri, sente la necessità di una coesistenza pacifica tra tutte le nazioni del mondo'', ha affermato Ghani.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza