cerca CERCA
Sabato 25 Settembre 2021
Aggiornato: 23:38
Temi caldi

Prezzi da 66.000€ per la 2ª generazione della Toyota Mirai a idrogeno

09 marzo 2021 | 17.55
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Toyota presenta la seconda generazione di Mirai, la rivoluzionaria berlina a zero emissioni con trazione elettrica e celle a combustibile a idrogeno. La nuova Mirai porta la tecnologia FCEV ad un livello superiore e offre un appeal più emozionale in termini di look, dinamico e contemporaneo, e prestazioni di guida più gratificanti.

Nello sviluppo della seconda generazione Toyota si è impegnata a fornire miglioramenti a tutto tondo per aumentare l'attrattiva del modello, dalle sue performance all'aspetto, al modo di guidare. Una priorità è stata il miglioramento dell'autonomia per consentire distanze superiori a quelle tipicamente raggiunte dai veicoli elettrici a batteria.

L'aumento della potenza e della capacità dei serbatoi di idrogeno, il miglioramento dell'efficienza e la nuova aerodinamica contribuiscono ad estendere l'autonomia di guida a circa 650 km (+30%). Questo conferisce alla nuova Mirai una reale autonomia per le lunghe distanze. Anche il packaging è stato notevolmente migliorato grazie alla piattaforma modulare GA-L di Toyota.

Una disposizione più efficiente ed equilibrata del nuovo propulsore FCEV - in particolare con la pila di celle a combustibile spostata al vano anteriore - ha permesso di ottenere un interno più spazioso per cinque posti, con uno spazio per le gambe migliorato per i sedili posteriori.

La nuova Mirai vanta anche proporzioni più attraenti: l'altezza complessiva è stata ridotta di 65 mm (1.470) e il passo è aumentato di 140 (2.920 mm). Con lo sbalzo posteriore esteso di 85 mm la lunghezza complessiva del veicolo è ora di 4.975. Un aumento di 75 mm della larghezza della carreggiata e l'uso di ruote più grandi, da 19 e 20' aumentano la posizione più bassa e dinamica ed il senso visivo del baricentro riposizionato della vettura.

I serbatoi sono disposti a 'T', il più lungo in senso longitudinale e centrale sotto il pianale del veicolo, con due serbatoi più piccoli posizionati lateralmente sotto i sedili posteriori e il bagagliaio. Insieme possono contenere 5,6 kg di idrogeno, contro i 4,6 kg degli attuali due serbatoi della precedente Mirai. La loro posizione contribuisce al baricentro inferiore dell'auto ed evita di compromettere il vano di carico.

Il gruppo di celle a combustibile utilizza un polimero solido, come nell'attuale Mirai, ma è più piccolo e ha meno celle (330 invece di 370). Tuttavia stabilisce un nuovo record per la densità di potenza specifica a 5,4 kW/l. La potenza massima è così passata da 114 kW a 128 kW. Le prestazioni in condizioni di basse temperature sono state migliorate con l'avvio ora possibile a partire da -30 ̊C. Concentrando le connessioni del sistema all'interno della struttura sono necessari meno componenti, risparmiando di nuovo spazio e peso. L'attenzione all'innovazione e al miglioramento di ogni componente ha consentito di ridurre il peso del 42% ma di aumentare la potenza del 12%.

La nuova Mirai è dotata di batteria agli ioni di litio ad alta tensione al posto dell'unità di nichel-metallo idruro del modello attuale. Anche se di dimensioni più piccole, è più densa di energia, offrendo una maggiore resa e prestazioni ambientali superiori. Con 84 celle ha una tensione nominale di 310,8 Ah rispetto ai 244,8 precedenti e una capacità di 4,0 Ah contro i 6,5 Ah. Il peso complessivo è stato ridotto da 46,9 a 44,6 kg. La potenza in uscita è migliorata da 25,5 kW x 10' a 31,5 kW. Il vantaggio ambientale alla guida della Mirai va oltre le emissioni zero fino alle 'emissioni negative': l'auto pulisce l'aria mentre si muove.

Innovazione Toyota, un filtro catalizzatore è incorporato nella presa d'aria. Mentre l'aria viene aspirata nel veicolo per alimentare la cella a combustibile, una carica elettrica sull'elemento filtrante in tessuto-non tessuto cattura particelle microscopiche di inquinanti, tra cui biossido di zolfo (SO2), ossidi di azoto (NOx) e particolato PM 2,5. Il sistema è efficace nel rimuovere dal 90 al 100% delle particelle tra 0 e 2,5 micron di diametro dall'aria mentre passa nel sistema di celle a combustibile.

L'introduzione della nuova Mirai vedrà Toyota puntare ad una maggiore penetrazione del mercato con un'espansione di 10 volte del volume delle vendite. La gamma della nuova Mirai si compone di tre allestimenti: Pure, Essence ed Essence+, proposti con prezzi da 66.000 euro. Mirai sarà offerta con la nuova formula di noleggio KINTO ONE che prevede un canone mensile per la versione Essence di 1.200€ IVA esclusa (anticipo zero, 36 mesi e percorrenza di 45.000 km), un prodotto all inclusive che prevede copertura assicurativa, Lojack e manutenzione ordinaria e straordinaria. L'arrivo delle prime vetture è previsto per fine marzo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza