cerca CERCA
Sabato 18 Settembre 2021
Aggiornato: 07:27
Temi caldi

Primarie Roma, Ignazio Marino: "I numeri non sono chiari"

21 giugno 2021 | 15.15
LETTURA: 1 minuti

L'ex sindaco di Roma: "Rifare spoglio con candidati presenti". Gualtieri: "Dati straordinari, partecipazione bellissima, c'è la massima trasparenza"

alternate text
(Fotogramma)

Primarie del centrosinistra a Roma, "i numeri dei partecipanti non sono chiari. Secondo alcuni riscontri siamo sotto i 37.000 c’è chi dice 45.000, e parla di successo. In realtà, siamo ben lontani dai 110.000 Romani che votarono alle #Primarie nel 2013 ed è un peccato perché è evidente che limitando il dibattito e usando espressioni come 'candidato unico' si è anche limitata la motivazione ad esprimersi dei cittadini". Lo scrive su Facebook l'ex sindaco di Roma Ignazio Marino.

"Come ho detto alla ottima Susanna Turco nella mia intervista su L'Espresso, se chi gestisce la gara fa di tutto per rendere l’obiettivo non contendibile che senso ha la gara stessa? In ogni caso, comunque vadano le elezioni in autunno spero davvero che la visione, la preparazione e la voglia di migliorare #Roma che sono propri di Giovanni Caudo siano di ispirazione per chi governerà la mia amata Roma", aggiunge Marino, che scrive anche un post su Twitter: "Primarie a #Roma: risultati online danno Gualtieri e Caudo testa a testa; quelli cartacei danno risultati diversi. Per le schede chi parla di 30.000 e chi di 48.000 votanti. Perché non rifare lo spoglio con i candidati presenti così si potrà confermare trasparenza del voto?".

Le critiche di Ignazio Marino? "Alle 16 c'è il computo dei verbali con i presidenti di seggio e la commissione di garanzia che farà la proclamazione dei risultati alla luce del sole - replica Roberto Gualtieri a radio Immagina - Lo invito a venire e a vedere i dati del voto, che sono straordinari e dimostrano questa bellissima partecipazione. C'è la massima trasparenza".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza