cerca CERCA
Giovedì 11 Agosto 2022
Aggiornato: 18:46
Temi caldi

Primo ciak in estate per la serie 'The Young Pope' di Sorrentino

17 maggio 2015 | 17.53
LETTURA: 3 minuti

La serie in otto puntate, una joint production di Sky, Hbo e Canal+, racconta l'inizio del pontificato di Pio XIII: protagonista Jude Law. Le riprese, in Italia e all'estero, proseguiranno fino all'inizio del 2016

alternate text
Paolo Sorrentino (Infophoto)

Primo ciak in estate per 'The Young Pope', una serie in otto episodi diretta dal premio Oscar Paolo Sorrentino e con Jude Law nel ruolo del protagonista. Le riprese proseguiranno fino all’inizio del 2016, principalmente in Italia ma anche all’estero con tappe in Usa, Africa e Porto Rico. La serie è una joint production di Sky, Hbo e Canal+.

Gli episodi saranno diretti da Paolo Sorrentino e scritti dal regista in collaborazione con Tony Grisoni, Umberto Contarello e Stefano Rulli. 'The Young Pope' racconta l’inizio del pontificato di Pio XIII, al secolo Lenny Belardo (Jude Law) un personaggio complesso e contraddittorio, così conservatore nelle sue scelte da rasentare l’oscurantismo ma allo stesso tempo straordinariamente pieno di attenzione e compassione per i più deboli. Un uomo di potere, che caparbiamente resiste a coloro che corteggiano il Vaticano, senza il timore di perdere consensi.

Nelle otto puntate, papa Pio XIII dovrà confrontarsi con l’abbandono degli affetti personali e con la costante paura di essere abbandonato anche dal suo Dio. Un uomo che, tuttavia, non ha paura di farsi carico della millenaria missione di difendere proprio quello stesso Dio e il mondo che esso rappresenta. "I segni evidenti dell’esistenza di Dio e quelli della sua assenza; come si cerca e come si perde la fede; la grandezza della santità, così grande da ritenerla insopportabile; quando si combattono le tentazioni e quando non si può fare altro che cedervi; il duello interiore tra le alte responsabilità del capo della Chiesa cattolica e le miserie del semplice uomo che il destino o lo Spirito Santo ha voluto come Papa; come si gestisce e si manipola quotidianamente il potere in uno Stato che ha come dogma e come imperativo morale la rinuncia al potere e l’amore disinteressato verso il prossimo: si parla di tutto questo", spiega il regista.

La serie è prodotta da Wildside e coprodotta da Haut et Court Tv. I produttori esecutivi lato Wildside sono Lorenzo Mieli e Mario Gianani insieme a John Lyons. I produttori esecutivi Haut et Court TV sono Caroline Benjo, Carole Scotta e Simon Arnal.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza