cerca CERCA
Martedì 27 Luglio 2021
Aggiornato: 14:06
Temi caldi

Professioni: revisori legali sempre più europei

07 luglio 2014 | 16.09
LETTURA: 3 minuti

Giovedì 10 luglio si insedierà comitato scientifico.

La figura professionale del revisore legale europeo e il suo ruolo nella spending review in Europa e in Italia. Questo il tema che sarà al centro del comitato scientifico dell'Istituto nazionale dei revisori legali (Inrl), che si insedierà giovedì 10 luglio a Roma.

"I revisori legali -si legge in una nota dell'Inrl- sono sempre più decisivi per il sistema economico del paese: con l’entrata in vigore del decreto legislativo 39/2010 che ha recepito la direttiva europea 2006/43 in materia di revisione legale, infatti, anche nel nostro paese si volta pagina e il consiglio nazionale dell’Istituto nazionale revisori legali, che vanta oltre 10mila revisori iscritti, ha approvato un piano d’azione affinché vengano pienamente riconosciute ai revisori legali tutte le competenze professionali in materia fiscale".

"In particolare -continua la nota- due passaggi-chiave: la rappresentanza tributaria, ricordando l’aspetto civilistico dove, nel caso della cessione di quote di società srl, sono proprio i revisori ad avere la responsabilità di un rigoroso monitoraggio contabile e il controllo contabile negli enti locali, dai Comuni alle Regioni. In quest’ultimo ambito vale la pena ricordare che dal 2012 oltre 420 miliardi, a tanto ammonta il patrimonio gestito dagli enti locali e dalle Regioni, sono posti sotto controllo contabile secondo il principio della terzietà e della trasparenza. E’ quanto stabilito dal dl 148/2011 che impone la presenza dei revisori nelle Regioni e nei Comuni che hanno in scadenza i propri collegi di revisori".

Secondo l'Istituto nazionale dei professionisti, "la neutralità del monitoraggio sarà garantita dalla disposizione di legge che stabilisce l’estrazione dei revisori da un elenco nazionale: si tratta di un importante segnale per il sistema economico del paese, di alto significato socio-economico per la libera professione dei revisori legali".

Legittima soddisfazione del presidente dell’Istituto nazionale revisori legali, Virgilio Baresi, che sottolinea come “questa disposizione di legge rappresenta un pieno riconoscimento della valenza sociale ed economica della libera professione del revisore legale, ed è anche una grande vittoria per l’Inrl che per anni si è attivato presso tutti i referenti istituzionali, per far comprendere l’importanza del controllo contabile negli enti pubblici, soprattutto nelle Regioni". "Una presenza essenziale, quella dei revisori legali, per assicurare minori sperperi e un adeguato monitoraggio della spesa pubblica", rimarca.

E i vertici nazionali dell’Inrl hanno inoltre deciso di organizzare entro l’anno il primo congresso nazionale dei revisori legali e di adoperarsi per la convocazione di un grande Forum europeo sulla revisione legale, probabilmente a Bruxelles.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza