cerca CERCA
Mercoledì 22 Settembre 2021
Aggiornato: 21:23
Temi caldi

Proteggere i bambini dalla Rete, i genitori fanno abbastanza? Secondo uno studio di Kaspersky Lab, non molto

27 novembre 2015 | 12.20
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Dal cyberbullismo a contenuti impropri: più della metà dei genitori (52%) ritiene che i bambini che navigano in Rete sono sempre più soggetti a pericoli. Nonostante questo, non più di un terzo (39%) guida i propri figli parlando con loro delle potenziali minacce. Questo il risultato di una nuova ricerca condotta da Kaspersky Lab e da B2B International.

Secondo l’indagine un adulto su cinque (20%) non fa nulla per proteggere i propri figli dalle minacce della Rete, e questo nonostante il fatto che una percentuale simile (22%) li ha visti imbattersi in vere minacce online, compresa la visione di contenuti inappropriati, fenomeni di cyber bullismo e contatti con sconosciuti potenzialmente pericolosi. Il 53% teme inoltre che Internet abbia in qualche modo conseguenze negative sulla salute e sul benessere dei bambini.

Un terzo dei genitori (31%) sente di non avere nessun controllo su ciò che i propri figli fanno o vedono online, mentre circa i due terzi (61%) non affronta con loro la questione delle minacce presenti in Rete. Quando invece gli adulti intervengono, il più delle volte lo fanno concentrandosi su aspetti poco importanti: per esempio, il 28% dice di controllare la cronologia della navigazione in Rete, anche se a quel punto il danno può essere già stato fatto. Solo un quarto (24%) di loro è intervenuto installando un software di parental control.

“Oggi per moltissimi giovani, l’utilizzo di computer e cellulari per navigare in Rete è parte integrante della loro vita quotidiana, spesso senza che i genitori ne siano al corrente. Il nostro studio mette in luce come molti genitori si sentano impotenti a riguardo. Tuttavia, ci sono molte cose utili che i genitori possono fare per proteggere i ragazzi. L’importante è combinare misure pratiche quali l’installazione di software di parental contro, il posizionare i computer nelle aree comuni della casa ed affrontare l’argomento con i diretti interessati, spiegando loro i rischi che corrono e come affrontarli“, ha commentato Morten Lehn, Managing Director di Kaspersky Lab Italia.

Kaspersky Total Security - Multi Device e Kaspersky Safe Kids sono un valido aiuto che rende la vita da genitore più facile, salvaguardando i figli dai pericoli e gestendo le loro attività su device Windows, Mac OS X, iOS e Android. Il software di Kaspersky Lab non solo protegge i bambini dalla visone di contenuti inadeguati su siti web e app, ma impedisce la divulgazione di informazioni riservate ed aiuta i genitori a gestire il tempo che i bambini trascorrono sui dispositivi abilitati alla navigazione in Rete.

Ulteriori informazioni sui pericoli che corrono i bambini in Rete e consigli su come proteggerli possono essere reperiti sul portale educational di Kaspersky Lab https://kids.kaspersky.com/.

Informazioni su Kaspersky Lab
Kaspersky Lab è la più grande azienda privata di sicurezza informatica ed è una delle aziende che opera in questo settore con il maggior tasso di crescita. L’azienda si posiziona tra i primi quattro vendor di soluzioni di sicurezza informatica al mondo (IDC,2014). Sin dal 1997, Kaspersky Lab è stata un pioniere nella sicurezza IT, offrendo al mercato soluzioni di sicurezza IT e servizi di threat intelligence per la protezione di utenti finali, Piccole e Medie Imprese e grandi aziende. Kaspersky Lab è una società di livello internazionale che opera in 200 paesi e protegge oltre 400 milioni di clienti in tutto il mondo. Per ulteriori informazioni: www.kaspersky.com/it.

Sala Stampa di Kaspersky Lab: http://newsroom.kaspersky.eu/it/

Seguici su:

Twitter: https://twitter.com/KasperskyLabIT

Facebook: http://www.facebook.com/kasperskylabitalia

Google Plus: https://plus.google.com/+KasperskyItKL

LinkedIn: https://www.linkedin.com/kasperskylabitalia

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza