cerca CERCA
Domenica 26 Settembre 2021
Aggiornato: 23:48
Temi caldi

Pubblicità choc in Turchia, la mente degli attacchi dell'11/9 testimonial di un prodotto per la depilazione

05 novembre 2014 | 13.38
LETTURA: 3 minuti

L'immagine di Khalid Sheikh Mohammed utilizzata da un'azienda di cosmetici, che si giustifica: "Non sapevamo fosse un terrorista"

alternate text
La foto sul profilo twitter del fotoreporter Yusuf Sayman

Ricordate Khalid Sheikh Mohammed? Lo stratega di al-Qaeda, per sua stessa ammissione mente degli attacchi dell'11 settembre. Dal segreto delle prigioni della Cia al famigerato carcere di Guantanamo, Khalid Sheikh Mohammed è ora il testimonial di una pubblicità di una azienda turca di cosmetici. Forse non lo avrebbe mai immaginato neanche lui: dalla 'carriera' al fianco di Osama bin Laden e dalla guerra agli Usa alla battaglia contro i peli superflui.

La storia è tanto semplice da risultare quasi incredibile. Sul web nei giorni scorsi ha iniziato a circolare la pubblicità di un 'miracoloso' prodotto per la depilazione con la foto dello scompigliato Khalid Sheikh Mohammed. A segnalare la quantomeno singolare scelta dell'azienda è stato il sito di notizie Vox.com. La casa di cosmetici, Epila, si è affrettata a giustificarsi tramite le pagine del giornale turco Hurriyet: "Non sapevamo fosse un terrorista".

Lo slogan della pubblicità, in turco, recita più o meno così: "I peli non vi abbandoneranno se restate semplicemente ad aspettare!". E sotto, la foto di Khalid Sheikh Mohammed, proprio quella diffusa dagli Usa poco dopo la cattura in Pakistan nel 2003 della mente dell'11 settembre. Khalid Sheikh Mohammed, hanno tentato di giustificarsi dall'azienda, è stato scelto "per il suo essere un uomo peloso, non perché è un terrorista". "Quell'uomo è abbastanza peloso, così abbiamo pensato che andasse bene per la nostra pubblicità", ha detto a Hurriyet un responsabile dell'azienda di cosmetici, Mehmet Can Yildiz.

La foto della mente dell'11 settembre, ha spiegato candidamente, è stata scelta tra le tante proposte da 'Inci Sozluk', quella che può essere considerata la risposta turca alla più nota piattaforma '4chan.org', creata in rete nel 2003, dove chiunque può postare immagini e contenuti senza registrarsi. "Tante immagini sono state realizzate con la sua foto - ha aggiunto - Molte legate all'insonnia". Forse davanti a quella foto che ha fatto il giro del mondo qualcuno resta anche colpito dallo sguardo di Khalid Sheikh Mohammed.

"Non volevamo lanciare alcun tipo di messaggio politico. Non sapevamo potesse trasformarsi tutto in una notizia tale da fare il giro del mondo. Ripeto: l'abbiamo scelto per il suo essere un uomo peloso, non per il legame con il terrorismo".

Sul web intanto l'azienda di cosmetici continua a farsi pubblicità con una giovane modella che tiene stretto a sé, tra un braccio e una gamba, un tulipano bianco. In un documento diffuso dal Pentagono nel 2007, il 'testimonial' Mohammed ammetteva tra l'altro di aver decapitato il giornalista americano Daniel Pearl, il suo ruolo negli attacchi di Bali, nell'attacco al World Trade Center del 1993 e affermava "Sono stato responsabile per l'operazione dell'11 settembre, dalla A alla Z".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza