cerca CERCA
Lunedì 24 Gennaio 2022
Aggiornato: 13:20
Temi caldi

Puglia: Taranto, prelievo multiorgano all'ospedale Santissima Annunziata

11 aprile 2014 | 17.31
LETTURA: 3 minuti

Taranto, 11 apr. (Adnkronos Salute) - Un prelievo multiorgano (cuore, fegato, reni e corne) da un donatore deceduto è stato effettuato nella prima mattinata di ieri nella Struttura di Anestesia e Rianimazione dell'ospedale 'Santissima Annunziata' di Taranto. Si tratta, spiega la Asl di Taranto, di un uomo di 35 anni, morto a causa di un incidente avvenuto il 1 aprile scorso nel capoluogo jonico. L'uomo si trovava su una bicicletta ed è stato investito dal portellone del bagagliaio di un bus extraurbano. Mercoledì si erano rese evidenti le condizioni di morte cerebrale. Quindi è iniziato il periodo di osservazione di 6 ore da parte del collegio medico terminato nel primo pomeriggio. Alle 5 di ieri sono terminate le operazioni di prelievo avvenuto in collegamento con il centro regionale trapianti del Policlinico di Bari.

Il prelievo è stato effettuato dalle équipe mediche dell'Unità operativa di Cardiochirurgia dell'ospedale Sant'Orsola di Bologna per il cuore; dal Centro trapianti del Policlinico di Bari per il fegato; dalla Struttura complessa di Urologia del Santissima Annunziata per i reni e dalla Struttura di Oftalmologia dell'ospedale Moscati di Taranto per le cornee, per il successivo invio alla clinica oculistica dell'Azienda ospedaliera universitaria del Policlinico di Bari. Le équipe, assistite dal coordinatore per le donazioni del Santissima Annunziata, sono state coadiuvate dagli operatori sanitari delle Strutture complesse di Anestesia e Rianimazione, Chirurgia vascolare, Neurologia e Medicina legale del presidio ospedaliero, in collaborazione con la Direzione medica.

La direzione dell'ospedale esprime "profonda gratitudine ai familiari del donatore per il loro gesto d'amore e a tutti gli operatori sanitari di questo presidio ospedaliero per la collaborazione riservata malgrado il forte impegno assistenziale richiesto loro".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza