cerca CERCA
Mercoledì 20 Gennaio 2021
Aggiornato: 14:45

Putin: "Siria deve essere liberata da militari stranieri"

12 ottobre 2019 | 14.57
LETTURA: 1 minuti

Il presidente russo: "Questo vale per tutti i Paesi"

alternate text
(Afp)
Mosca, 12 ott. (AdnKronos)

La Siria "deve essere liberata dalla presenza militare straniera". E' quanto ha ribadito il presidente russo Vladimir Putin in un'intervista ad alcuni media arabi e russi. "Coloro che sono presenti in modo illegale in un Paese straniero, in questo caso in Siria, dovrebbero lasciare la regione. E questo vale per tutti i Paesi", ha affermato Putin, secondo il quale "se il futuro governo legittimo siriano dirà che non c'è bisogno che le truppe russe restino nel Paese, questo varrà anche per la Russia".

Ieri, citato dall'agenzia Interfax, il presidente russo aveva affermato che l'intervento militare della Turchia nel Nord Est della Siria potrebbe portare a una fuga dei prigionieri dell'Is catturati dalle forze curde. Putin aveva precisato poi di non essere certo che Ankara possa tenere sotto controllo la situazione, sollecitando quindi i servizi di sicurezza russi a contenere la minaccia di un flusso migratorio di combattenti Is dalla Siria.

Siria, Turchia rivendica controllo di Ras al-Ayn. Ma i curdi smentiscono

Gli Usa: "Pronte sanzioni"

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza