cerca CERCA
Giovedì 02 Febbraio 2023
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

Qatar 2022, a rischio egemonia Europa senza la 'corazzata' Germania e il Belgio

02 dicembre 2022 | 12.12
LETTURA: 2 minuti

Il bilancio vede il Vecchio continente avanti rispetto alle Nazionali del Sudamerica con 12 titoli a 9

alternate text
Leon Goretzka e Manuel Neuer - (Fotogramma)

La clamorosa eliminazione della Germania nella fase a gironi di Qatar 2022, e il flop del Belgio, secondo nel ranking Fifa, assottiglia le speranze del Vecchio continente di mantenere l'egemonia calcistica sulla coppa del mondo. Nelle 21 edizioni precedenti del Mondiale, da Uruguay 1930 a Russia 2018, il bilancio vede le Nazionali europee nettamente avanti rispetto a quelle sudamericane con 12 successi a 9.

Leggi anche

Fino ad oggi la vittoria in Coppa del mondo è stata appannaggio dei due continenti, ma l'exploit del Giappone (primo nel girone E con 2 successi contro Spagna e Germania) e le buone prove delle squadre africane, con Marocco, primo del gruppo F, e Senegal, non escludono clamorose sorprese. Fuori la Germania, 4 mondiali vinti, e con gli azzurri neanche qualificati, 4 coppe del mondo anche per noi, il Vecchio continente vede in corsa 3 Nazionali che possono vantare il titolo: la Francia campione in carica (successi nel 1998 e nel 2018), la Spagna, che si è salvata dall'eliminazione per il rotto della cuffia (un successo a Sudafrica 2010) e l'Inghilterra che vinse il Mundial nel lontano 1966, più i vice-campioni del mondo della Croazia e la sempre temibile Olanda, oltre alla Polonia. In corsa anche Svizzera e Serbia che si affrontano oggi nell'ultima giornata del girone G.

Per le sudamericane, le buone prestazioni nelle sfide contro Serbia e Svizzera fanno del Brasile, 5 titoli mondiali all'attivo, una forte candidata al successo finale, in ripresa l'Argentina (2 titoli vinti nel 1978 e nel 1986) che dopo la partenza shock contro l'Arabia Saudita ha chiuso in testa il girone C battendo col punteggio di 2-0 sia il Messico che la Polonia. La più in bilico delle 3 sudamericane che possono vantare un successo ai mondiali è l'Uruguay (campione nel 1930 e nel 1950) pronta a giocarsi tutto oggi pomeriggio nello scontro diretto col Ghana: alla Celeste, ultima nel gruppo H con 1 punto, serve un successo per scavalcare la nazionale africana, 3 punti, sperando poi che il Portogallo, a punteggio pieno con 6, non perda con la Corea del Sud ferma a 1.

Tra i continenti in gara è ancora in corsa anche una rappresentante dell'Oceania, l'Australia, alla sua sesta partecipazione, ha staccato il pass per gli ottavi di finale: è la seconda volta per i 'socceroos' dopo Germania 2006 dove fu eliminata dall'Italia poi campione del Mondo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza