cerca CERCA
Martedì 25 Gennaio 2022
Aggiornato: 18:13
Temi caldi

Comunicato stampa

Quelle belle spiagge delle isole Eolie che sprofondano a poco a poco: è corsa alle prenotazioni

23 aprile 2019 | 11.00
LETTURA: 6 minuti

alternate text

Messina, 23 aprile 2019 - Le isole di Vulcano e Stromboli sorgono attorno a vulcani attivi ancora oggi.
Purtroppo negli ultimi anni le fasce litoranee in prossimità del mare sono interessate dal fenomeno dello sprofondamento: il mare ingloba in sé, a poco a poco, sempre più centimetri di terra emersa. A dare l’allarme l’INGV di Roma (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) che ha calcolato un centimetro di sprofondamento all’anno.

L’isola più colpita è Lipari, dove sono state già rilevate alcune cisterne e piani bassi di case sommerse, tanto che si è già corsi ai ripari con la creazione di un progetto finanziato dall’Unione Europea, “Savemedcoasts”, che prevede lo studio e la creazione di apposite barriere e soluzioni idrauliche. Le autorità locali, quindi si stanno mobilitando sempre di più per garantire ancora lunga vita a queste fantastiche terre.
Visitarle appare quindi oggi una priorità, al fine di poterle vivere appieno nel loro massimo splendore. Con la stagione estiva in arrivo, infatti, è boom di prenotazioni: in molti, evidentemente, vogliono approfittare il prima possibile della possibilità di visitare questo particolare arcipelago.
Vista la loro esclusività e peculiarità, l'Unesco, nel 2000, non ha tardato a farle rientrare nel proprio patrimonio, per garantire loro la protezione adeguata.
Le isole Eolie si trovano a nord della Sicilia. Sono delle splendide isole di origine vulcanica con coste alte e rocciose e litorali bassi e sabbiosi. Fanno parte dell'arcipelago siciliano le isole di: Lipari, Salina, Vulcano, Stromboli, Panarea, Filicudi e Alicudi.

Le isole del Dio Eolo e le loro affascinanti spiagge
La leggenda narra che queste magnifiche isole prendano il nome dal Dio che nell'antichità le abitò: Eolo, il Dio del vento. In esse si fondono gli elementi fondamentali del nostro pianeta: fuoco (sono infatti isole di origine vulcanica), acqua, aria e vento, appunto.

Lipari è la più grande isola dell'arcipelago: il suo territorio comprende ben dodici vulcani. È l'isola da cui è bene partire per visitare tutto l'arcipelago delle isole del Dio Eolo. È una cittadina a misura d'uomo, fornitissima di servizi e negozi. Oltre alle meravigliose spiagge, sono presenti molte attrattive per i visitatori, come ad esempio il Museo Archeologico che testimonia il passaggio sull'isola delle antiche civiltà.
Tra le spiagge più belle di Lipari si possono considerare:
•la Spiaggia Bianca, situata a nord ovest dell'isola, in prossimità delle vecchie cave della pietra pomice, con la sua grande scogliera bianca che, riflettendo nel mare, vi permetterà di osservare delle sfumature di colore imperdibili;
•la Spiaggia di Valle Muria che si trova di fronte all'isola di Vulcano, e si presenta come una lingua di sabbia molto scura, costituita da ciottoli;
•la Spiaggia di Canneto, posta sulla costa orientale dell'isola e resa famosa dalle sue acque color turchese e dalla graziosissima baia che l'accoglie;
•la Spiaggia di Acquacalda, una delle più selvagge ed incontaminate dell'isola.

Salina è la seconda isola in ordine di grandezza e la più centrale dell'arcipelago. È molto famosa per la Riserva Naturale che si può visitare agevolmente seguendo numerosi percorsi naturalistici. Comprende un meraviglioso bosco di felci, oltre al monte Porri che è la dimora del caratteristico Falco della Regina.
La spiaggia di Pollara è sicuramente la più rinomata dell'isola, resa famosa dal film Il Postino, e sorge al di sotto dell'omonimo borgo. È possibile raggiungerla percorrendo un sentiero abbastanza scosceso, ma che vale la pena affrontare se non si vuole perdere l'incredibile occasione di immergersi in un grande cratere sommerso. L'acqua cristallina ed i colori forti della pietra magmatica scura, creeranno un'atmosfera indimenticabile.
A pochi passi dal paesino di Rinella, si trova l'omonima spiaggia: una bellissima mezzaluna di sabbia scura. È molto interessante per i sub immergersi nelle acque a largo della spiaggia di Rinella, poiché i crateri vulcanici sommersi, in questa zona, sono soliti dar sfogo a getti di gas e vapori. L'ambiente è reso ancora più intrigante dalla presenza di numerose grotte che, nei tempi antichi, servivano come luogo in cui riparare i pescherecci.

Vulcano è un'isola particolarmente rinomata per i fanghi che sgorgano dalle sue viscere e formano delle piscine naturali: sono fortemente benefici per tutti i visitatori che vorranno immergervisi. È un'isola in cui sono presenti moltissimi sentieri da percorrere per gli amanti del trekking: il più interessante senza dubbio è quello che conduce sulla sommità del vulcano e che offre la possibilità di godere di un magnifico panorama.
Vulcano presenta numerose bellissime spiagge tra cui:
•la Spiaggia delle Sabbie Nere, dove il blu smeraldo del mare incontra i colori brillanti della macchia mediterranea e quelli intensi delle rocce vulcaniche;
•la Spiaggia del Gelso, dalla quale si può osservare l'omonimo faro;
•la Spiaggia di Punta dell'Asino, situata sulla costa meridionale dell'isola, nei pressi della quale vi è una meravigliosa scogliera ricca di piante tipiche della macchia mediterranea come le gialle e rigogliose ginestre e le piante dei fichi d'India;
•Partendo dalla spiaggia di Ponente, si può raggiungere, via mare, la Piscina di Venere: uno splendido specchio d'acqua, lontano da qualsiasi fonte di stress proveniente dalla quotidianità, che permette di rilassarsi davvero, immersi in un ambiente da sogno.

Stromboli è l'isola ideale per gli amanti del trekking e per chi voglia provare l'emozione di soggiornare ai piedi di un vulcano attivo.
Anche a Stromboli si possono visitare bellissime spiagge, ad esempio:
•la Spiaggia di Scari e la Spiaggia della Forgia Vecchia, limitrofe, sono composte da scuri ciottoli lavici levigati;
•la Spiaggia di Punta Lena si presenta come un graziosissimo angolo di bellezza, dove godere appieno della magnificenza dei panorami eolici.

Panarea, la più piccola delle Eolie, è l'isola della vita notturna: moltissimi traghetti partono fino a notte fonda, dalle altre isole dell'arcipelago, per raggiungerla. Un altro interessante modo per visitarla -unendo anche la possibilità di raggiungere tutte le altre isole Eolie- è quello del noleggio catamarano alle Eolie. È caratterizzata dalle stradine di ciottoli bianchi.
Tra le spiagge più belle si ricordano:
Cala Junco, situata sulla costa meridionale dell'isola, sorge in una stupenda baia a forma di anfiteatro ed è circondata da scogli di basalto;
Cala degli Zimmari, caratterizzata dalla sabbia di colore rosso che crea uno stupefacente contrasto di colore con il blu intenso del mare.

Alicudi e Filicudi sono le isolette più montuose, selvagge ed incontaminate dell'isola: inutile dire che in ogni angolo si potranno ammirare in tutto il loro splendore naturalistico.

Per informazioni sugli spostamenti fra isole Eolie:
Mistralsailing
Telefono: +39 3479498966
Mail: info@mistralsailing.it

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza