cerca CERCA
Lunedì 23 Maggio 2022
Aggiornato: 18:29
Temi caldi

Quirinale 2022, Meloni: "Salvini propone Mattarella bis, non voglio crederci"

29 gennaio 2022 | 11.19
LETTURA: 1 minuti

Fratelli d'Italia vota Nordio

alternate text

"Salvini propone di andare tutti a pregare Mattarella di fare un altro mandato da Presidente della Repubblica. Non voglio crederci". E' il tweet con cui Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, commenta l'apertura di Matteo Salvini ad un secondo mandato di Sergio Mattarella al Quirinale come presidente della Repubblica. Meloni poi aggiunge: "Sarei stupita se Mattarella accettasse di essere rieletto Presidente della Repubblica dopo aver fermamente e ripetutamente respinto questa ipotesi. Anche perché sappiamo tutti che il secondo mandato presidenziale non può diventare una prassi, forzando gli equilibri previsti dalla nostra Costituzione. In ogni caso Fratelli d’Italia non asseconderà questa scelta che non appare fatta nell’interesse dell’Italia ma piuttosto per molto più bassi calcoli di opportunità".

Leggi anche

"In risposta all’indecorosa immagine che il Parlamento sta dando in occasione dell’elezione del Presidente della Repubblica, Fratelli d’Italia voterà Carlo Nordio", sottolinea in una nota Fratelli d'Italia. "L’ex magistrato è una figura di altissimo profilo e persona di riconosciuta onestà, competenza e imparzialità. Manterremo il voto su Nordio finché le altre forze politiche non convergeranno su questa scelta o finché non dovesse emergere una alternativa migliore", prosegue il partito di Giorgia Meloni.

"Fratelli d’Italia -continua la nota- non ha i numeri per essere determinante in questo importante passaggio politico, ma abbiamo le idee molto chiare: vogliamo arrivare a una soluzione nel minor tempo possibile e ci batteremo con ancora maggiore forza per far scegliere la prossima volta direttamente agli italiani il Capo dello Stato e non assistere più al triste spettacolo che il Palazzo sta dando in questi giorni".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza