cerca CERCA
Domenica 29 Maggio 2022
Aggiornato: 08:40
Temi caldi

Quirinale: Napolitano firma decreto per taglio 15% a stipendi neoassunti

17 dicembre 2014 | 18.31
LETTURA: 2 minuti

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha firmato, su proposta del Segretario generale, un decreto che introduce nuove norme e tabelle stipendiali per il personale che sarà immesso nei ruoli dell'amministrazione del Quirinale, con una riduzione media del trattamento retributivo pari a circa il 15 per cento.

Con lo stesso provvedimento si è intervenuti anche sullo stato giuridico ed economico del personale in servizio, rallentando la progressione economica per i livelli retributivi più elevati e introducendo per il collocamento a riposo anticipato il limite di età di 60 anni.

Si è così completata la manovra avviata con il provvedimento emanato lo scorso mese di luglio, i cui principali contenuti, tra i quali si ricorda in particolare l'applicazione nell'ordinamento interno del tetto di 240mila euro annui lordi previsto dal decreto legge 24 aprile 2014, n. 66, sono stati resi pubblici con il comunicato diramato il 25 luglio 2014.

E' stato in tal modo possibile, si legge sul sito del Quirinale, consolidare il riequilibrio strutturale del bilancio dell'amministrazione del Quirinale sulla base di una dotazione a carico del bilancio dello Stato ricondotta al livello del 2007 e inferiore di oltre 7 milioni di euro rispetto al 2009, con un risparmio complessivo per il Tesoro, compreso l'anno in corso, di 16 milioni e 500mila euro. Sono altresì state poste le premesse per la conseguente realizzazione di ulteriori economie negli anni successivi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza