cerca CERCA
Venerdì 03 Dicembre 2021
Aggiornato: 22:40
Temi caldi

Calcio

Rabiot: "Juve un gradino sopra al Psg"

02 luglio 2019 | 13.16
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

"Ci sono stati molti contatti con la Juventus ma era un altro periodo della mia vita, oggi invece è arrivato il momento giusto. Nella scorsa stagione ho parlato molto con Buffon che mi ha dato molti consigli parlandomi della Juventus, la sua opinione ha contato moltissimo per me". Si presenta così in conferenza stampa all'Allianz Stadium il centrocampista francese Adrien Rabiot, neo acquisto della Juventus in arrivo dal Paris Saint Germain.

"Gli ultimi sei mesi sono stati complicati sul piano sportivo e personale. Sono cose che possono succedere in questo lavoro, ero preparato a questo ma adesso il discorso è chiuso: inizio una bella avventura e voglio lasciarmi tutto alle spalle. Avrei preferito finisse in modo migliore ma non dipende tutto da me - prosegue Rabiot -. Tutto si è concretizzato poco tempo fa, è stato tutto molto rapido e l'accordo lo abbiamo trovato in fretta. La Juve ha una grande storia con molti giocatori francesi, spero di poter portare qualcosa di mio a questo club".

"La mia posizione preferita è nel ruolo di centrocampista di sinistra, ho sempre giocato a tre ma posso farlo anche a due, sono disponibile e pronto ad adattarmi alle esigenze della squadra. Come numero di maglia ho scelto il 25", aggiunge.

"La Juventus è un club molto prestigioso, con esperienza a livello europeo, un club che arriva spesso alle fasi finali della Champions, per come la vedo questa squadra è un gradino sopra al Psg, e questo mi ha ispirato molto - spiega Rabiot -. Io sono qui per aiutare il club per aiutarlo a raggiungere i suoi obiettivi, anche la Champions".

In bianconero il giocatore classe 1995 ritroverà Matuidi. "Con Blaise ci intendiamo alla perfezione, ci sarà tanta concorrenza ma va bene così. Con Sarri non ho ancora parlato ma le persone che ho incontrato mi hanno fatto tutte un'impressione ottima. Penso che la sua figura di coach corrisponda in tutto e per tutto alla squadra, quindi sono chiaramente a sua disposizione e secondo me il club ha preso un'ottima decisione per il futuro della squadra. Non gli ho ancora parlato, ma secondo me andremo d'amore e d'accordo".

Infine su Ronaldo. "Ho avuto la possibilità di crescere giocando al fianco di grandi campioni. Cristiano è un grandissimo campione, come altri che sono alla Juventus, e questo ha avuto un peso nella mia scelta. Sono stato 7 anni a Parigi ed è la prima esperienza fuori dal mio Paese, sono in Serie A ma per me non cambia nulla, ci metterò lo stesso impegno e determinazione lavorando duro per il club", conclude Rabiot.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza