cerca CERCA
Domenica 22 Maggio 2022
Aggiornato: 13:55
Temi caldi

Ragazze investite, "di loro ricordo soprattutto il sorriso"

27 dicembre 2019 | 13.34
LETTURA: 2 minuti

Una compagna di scuola delle due 16enni investite e uccise a Roma: "Poteva accadere a chiunque, quella strada è pericolosa"

alternate text

"Di loro ricordo soprattutto il sorriso. Erano due ragazze gioiose". A dirlo all’Adnkronos Martina, una compagna del liceo De Sanctis di un anno più giovane di Gaia e Camilla, le due 16enni investite e uccise a Roma. "Conoscevo meglio Gaia rispetto a Camilla, non le frequentavo, ma a scuola ci conosciamo un po’ tutti. Mi ricordo il loro sorriso in corridoio", aggiunge Martina entrata insieme a una sua amica in chiesa per partecipare al rito funebre che si è svolto nella parrocchia del Preziosissimo Sangue, in via Flaminia Vecchia a Roma Nord.

"Mi sembrava giusto oggi rendere omaggio a Gaia e Camilla, siamo in tanti qui del De Sanctis", continua. E sugli arresti domiciliari di Pietro Genovese, il responsabile dell’investimento avvenuto a Corso Francia, la giovane dice: "E' un fatto che poteva accadere a chiunque. Probabilmente la velocità ha inciso. Quella è una strada pericolosa, davvero pericolosa". 

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza