cerca CERCA
Martedì 28 Settembre 2021
Aggiornato: 10:23
Temi caldi

Auguri

Rai Cinema festeggia 15 anni di vita

29 ottobre 2015 | 17.10
LETTURA: 4 minuti

alternate text
L'ad di Rai Cinema, Paolo Del Brocco (Foto Infophoto) - INFOPHOTO

Rai Cinema festeggia oggi 15 anni di vita e di film, con un gala questa sera all’Auditorium della Conciliazione di Roma, una maxi passerella dei nomi del cinema italiano, seguito da una vera e propria festa nel vicino Complesso Monumentale Santo Spirito in Sassia. Nella serata la storia di Rai Cinema, nata nel 2000, sarà ripercorsa attraverso dei contributi filmati. Tra gli invitati che hanno con fermato la loro presenza vi sono Mario Martone, Alessandro Siani, Michele Placido, Cristina Comencini, Matteo Garrone, Paolo Genovese, Paolo e Vittorio Taviani, Fausto Brizzi, Leonardo Pieraccioni, Antonio Albanese, Beppe Fiorello, Valeria Golino, Vanessa Incontrada, Carolina Crescentini, Giovanna Mezzogiorno, Isabella Ragonese, Claudia Gerini, Sabrina Impacciatore, Luigi Lo Cascio, Claudia Pandolfi, Alba e Alice Rohrwacher.

"Festeggiamo non per autocelebrarci ma per dire grazie alla grande famiglia del cinema italiano che ha lavorato con noi, a tutti gli attori, i registi, i talenti che si sono impegnati con noi" ha detto l'amministratore delegato di Rai Cinema, Paolo Del Brocco, conversando con l'Adnkronos: ""Il nostro grande orgoglio è di avere fatto in questi anni tantissimi film diversi, la nostra stella polare è stata ed è la diversificazione", ha aggiunto. "Dagli inizi abbiamno fatto circa 580 film, di questi 320 negli ultimi cinque anni, sempre puntando sulla massima varietà di generi per raggiungere tanti pubblici diversi -spiega Del Brocco- dalle commedie ai film 'difficili'. Fra questi ultimi ricordo in particolare 'Romanzo di una strage' (film del 2012 diretto da Marco Tullio Giordana e liberamente tratto dal libro 'Il segreto di Piazza Fontana' di Paolo Cucchiarelli, ndr), all'anteprima a Milano mi si avvicinò un signore un po' claudicante che mi ringraziò perchè avevamo fatto il film, aggiungendo che era uno dei cassieri della filiale della Banca Nazionale dell'Agricoltura".

L'obiettivo di rai Cinema, per Del Brocco. è "arrivare a tanti pubblici diversi e su questa base misuriamo il successo di un prodotto in senso 'relativo' al suo pubblico potenziale: oltre un milione incassato dall'ultimo film di Ermanno Olmi, 'Torneranno i prati', è un successo come i quindici milioni di euro incassati da 'Si accettano Miracoli' di Alessandro Siani". Rimpianti? "Abbiamo la fortuna di poter scegliere che cosa fare, anche grazie al meccanismo della coproduzione, non ci è capitato -risponde- di dover rinunciare a un progetto che avessimo avviato". Come tutti i quindicenni, infine, anche Rai Cinema 'frequenta' ampiamente la rete: "Sul web ci siamo da un sacco di tempo, anzi siamo stati i primi in Italia a fare accordi con tutte le piattaforme, l'utimo con Netflix. Questo rientra in una sana politica commerciale ma è anche un modo di adempiere alla missione di servizio pubblico, di portare il prodotto al più ampio pubblico possibile compreso quello che preferisce la rete alle sale. Poi abbiamo i canali free della nostra piattaforma, con film, corti, web movie. Abbiamo anche fatto un accordo che ha portato i contenuti della nostra piattaforma su 'Condè Nast Live!', e sono i più cliccati", rivendica Del Brocco.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza