cerca CERCA
Martedì 07 Febbraio 2023
Aggiornato: 20:09
Temi caldi

Rai: Pd, col dramma ucraino in corso in onda concerto filorusso

06 settembre 2014 | 12.59
LETTURA: 3 minuti

''In Ucraina è in corso un drammatico conflitto e, nel giorno del delicato vertice della Nato in Galles, la Rai manda in onda in prima serata su Raiuno un concerto filorusso, concluso dal grido 'Viva la Russia!' del cantante Al Bano. E' opportuno che i vertici Rai spieghino chi ha preso una decisione del genere''. E' quanto dichiarano i deputati del Pd componenti della commissione di Vigilanza Rai Michele Anzaldi (segretario della commissione), Lorenza Bonaccorsi e Gero Grassi.

''L'Onu ha certificato proprio alcuni giorni fa - spiegano i deputati del Partito democratico - che nella guerra in Ucraina i morti hanno superato il numero di 2.000 e i feriti di oltre 6.000. Tra l'altro il governo ha ufficializzato che le sanzioni alla Russia, solo nel settore agroalimentare, hanno creato finora un danno di 200 milioni di euro. Proprio ieri i Paesi dell'Alleanza Atlantica, in un vertice definito il più importante degli ultimi 25 anni, hanno preso decisioni impegnative per bloccare il dislocamento di truppe russe in Ucraina e il rischio di un aggravamento della crisi. Di fronte a questa situazione, la Rai manda in onda in prima serata sulla rete ammiraglia la replica del vecchio concerto reunion con Al Bano e Romina Power, che risale a un anno fa e si è tenuto proprio a Mosca, durante il quale si assiste ad un elogio sopra le righe della Russia''.

''Viene da domandarsi se ci sia qualcuno che verifica i palinsesti della Rai - aggiungono i deputati Pd - e se una rete con un direttore e vari vicedirettori non verifichi l'opportunità di certe messe in onda, innanzitutto per rispetto delle migliaia di morti che ci sono stati negli ultimi mesi''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza