cerca CERCA
Sabato 15 Maggio 2021
Aggiornato: 00:25
Temi caldi

Rai, Ranucci: "Ma quale attacco a Europa..."

21 aprile 2020 | 19.31
LETTURA: 2 minuti

Il conduttore di Report criticato per le parole pronunciate nella puntata del 13 aprile: "Contro di me chiacchiere in libertà"

alternate text
(Fotogramma)

Ma quale attacco all'Europa? Agli attacchi personali di Marco Castelnuovo e Giuliano Ferrara rispondo con un sorriso. Al di là dell'onore di essere accomunato se pur fisicamente al professor Tomaso Montanari, persona che stimo, il resto mi sembrano chiacchiere in libertà dopo aver bevuto un drink di chi fa giornalismo in smart working utilizzando i social. Io sono abituato ai fatti. Come abbiamo detto in un'inchiesta dello scorso giugno, Booking incassa in Italia 800 milioni di euro di commissioni, ma paga 4,8 milioni di tasse, lo 0,6 per cento, come abbiamo raccontato in un’inchiesta a giugno dell’anno scorso”. Così il conduttore di Report Sigfrido Ranucci, conversando con l’Adnkronos, replica agli attacchi apparsi sui social e su alcuni siti di informazione in riferimento a quanto detto dallo stesso Ranucci nella puntata del 13 aprile scorso di ‘Report’ (andata in replica sabato 18 aprile) a proposito di Booking.  

“Sono state aperte indagini dalle Procure di Roma e Genova – rimarca Ranucci - Ma non tutti i ricavi vanno in Olanda , un po’ vanno in Lussemburgo, molti transitano dalla Gran Bretagna alla fine finiscono tutti nel Delaware, la più grande giurisdizione offshore del mondo. Sottrarre risorse al welfare di un paese significa sottrarre risorse per cure e sanità, significa sottrarre bombole d'ossigeno, posti di terapia intensiva, anche in Piemonte. Se ricordare questo da un servizio pubblico, chiedendo di far pagare più tasse a Booking, come a tutti coloro che dietro il pretesto della maschera della mancata stabile organizzazione lasciano le briciole in Italia, comporta l'accusa di essere qualunquista, ebbene sono orgoglioso di essere bollato come tale”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza