cerca CERCA
Lunedì 16 Maggio 2022
Aggiornato: 10:15
Temi caldi

Rassegna stampa: il lavoro nei quotidiani di oggi

27 luglio 2017 | 10.20
LETTURA: 5 minuti

alternate text

"Un tema che la 48° Settimana Sociale di Cagliari (26-29 ottobre) non potrà non affrontare è quello del rapporto tra lavoro e famiglia. Per secoli i termini famiglia e lavoro hanno rappresentato le due facce della stessa medaglia. a donna che desidera diventare madre e che intende conservare il proprio lavoro extradomestico sa bene che non sono i figli a impedire il suo avanzamento di carriera, quanto piuttosto il modo arcaico e incivile in cui continuano ad essere gestiti nelle imprese i cicli di carriera del personale. Nel concreto, si tratta di passare dal gender mainstreaming - improvvidamente accolto nel Trattato di Amsterdam del 1997 - al family mainstreaming, secondo cui è alle relazioni intrafamiliari che si deve prestare attenzione nel momento in cui si pone mano agli interventi legislativi in materia di lavoro. E' veramente preoccupante che coloro che con competenza e onestà intellettuale si occupano di disoccupazione, sottoccupazione, Neet ecc., raramente riescono a percepire che la questione lavoro e la questione famiglia non possono non essere affrontate in modo congiunto - se si vuol far presa sulla realtà. Ho motivo di ritenere che dalla prossima Settimana Sociale giungerà un pensiero forte e una proposta articolata in tale direzione". Lo scrive su Avvenire Stefano Zamagni.

"Non l'ho votato. È contro la mia cultura. Sono uscito dall'Aula". Così, in un'intervista a Il Corriere della Sera, Cesare Damiano, presidente della commissione Lavoro alla Camera, commentando la riduzione del sì ai vitalizi. Io sono favorevole. Si poteva fare in molti modi. È lo strumento che è pericoloso".

"Se la domanda è collettiva il costo delle prestazioni si riduce e si può allargare la base delle persone che beneficiano dei servizi sanitari non coperti dallo Stato. Altrimenti potranno permetterseli soltanto le persone con redditi più elevati. Non dobbiamo permetterlo: è un tema di equità sociale. Io ci credo davvero". Così, in un'intervista a Il Corriere della Sera, Carlo Cimbri, Group Ceo Unipol.

"Non ho dubbi, l'Alitalia si può salvare. Lunedì renderemo pubblico il bando, con le richieste di invio delle offerte vincolanti. Questa fase si concluderà il 2 ottobre. A quel punto capiremo meglio gli orientamenti del mercato. In ogni caso l'ipotesi privilegiata è quella di una vendita unitaria. Vedremo chi si sarà fatto avanti, ci sarà una fase negoziale e alla fine si tireranno le somme. Nel frattempo andrà avanti la nostra gestione commissariale, caratterizzata da discontinuità e determinazione". Così, in un'intervista a La Repubblica', Luigi Gubitosi commissario Alitalia.

"E' incredibile che si sottostimi quel che sta accadendo. Banche, ospedali, centrali elettriche. Stiamo collegando l'intero mondo al Web mettendolo a rischio. Abbiamo accordi internazionali che regolano il commercio, convenzioni che vietano l'uso di certe armi, eppure sulla sicurezza informatica non esiste un trattato. Nel 2017 mi sembra una vera follia. Tecnicamente sarebbe possibile da parte di un ente governativo o internazionale controllare tutti gli oggetti connessi e aggiornarli da remoto per proteggerli dalle minacce. Peccato sia una pratica illegale". Così, in un'intervista a La Repubblica', Eugene Kaspersky il guru dell'antivirus.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza