cerca CERCA
Lunedì 18 Ottobre 2021
Aggiornato: 19:35
Temi caldi

Rassegna stampa: il lavoro nei quotidiani di oggi

22 luglio 2014 | 09.35
LETTURA: 4 minuti

Bellotti: "A settembre intendo riunire le associazioni Federalberghi di Viareggio, Lido di Camaiore, Marina di Pietrasanta e Forte dei Marmi per aprire una vertenza con chi crea falsi allarmismi".

alternate text

"I dati arrivano dopo un primo trimestre molto positivo, spinto anche da un inverno mite e da un buon andamento nel settore delle costruzioni. La debolezza del secondo trimestre è dunque in parte semplicemente una correzione, ma potrebbe anche essere dovuta a fattori imprevedibili, considerando che il Pil tedesco è generalmente volatile per il forte contributo del settore industriale". Così, in un'intervista a 'Il Corriere della Sera', Dirk Schumacher, economista europeo della sede di Francoforte di Goldman Sachs.

"Non tutto il mondo della formazione ha mostrato efficienza, trasparenza, efficacia. Renzi ha perfettamente ragione quando punta il dito contro 'la formazione professionale degli amichetti', quella che non serve ai lavoratori ma solo ai formatori. Però non può generalizzare. Deve permettere anche a noi di dimostrare e rivendicare le diversità. Un riordino è indispensabile. Ma esistono modelli virtuosi che nulla hanno a che fare con quelle zone grigie e che, anzi, possono costituire un esemplare benchmark di riferimento". Così, in un'intervista a 'Il Corriere della Sera', il presidente Fondimpresa Giorgio Fossa.

"L'intervento medio annuo dello Stato nel 2013 per alunno della scuola dell'infanzia paritaria è stato di circa 420 euro. Se lo Stato italiano dovesse sostituire il servizio delle scuole dell'infanzia paritarie con quello delle scuole dell'infanzia statali, l'aggravio, per il solo pagamento del personale, sarebbe di 4 miliardi di euro annui, cui aggiungere gli investimenti per gli edifici e, a carico dei Comuni, gli oneri di gestione. E' lecito domandarsi almeno a quanto ammontino oggi 380 milioni di euro del 2001, applicando le rivalutazioni del caso?". Così, in un'intervista a 'Avvenire', Luigi Morgano confermato segretario nazionale della Federazione italiana scuole materne (Fism).

"E' evidente - insiste Morgano - che il sostegno economico è elemento irrinunciabile della parità. L'inserimento delle scuole paritarie nel sistema nazionale di istruzione, in forza del servizio pubblico svolto, deve comportare l'equità nell'accesso al sistema, senza condizionamenti economici non solo per gli alunni, ma anche per il personale docente".

Davvero gli albergatori vogliono chiederci i danni per le volte in cui abbiamo messo maltempo al posto del sole? Bene, allora noi chiederemo loro la percentuale per tutte le volte che è piovuto quando avevamo previsto sole... Che dite, ci pagheranno per tutte le volte che sbagliamo al contrario?". Così, in un'intervista a 'Il Resto del Carlino', Antonio Sanò, amministratore e direttore del sito www.ilmeteo.it, uno dei più cliccati in Italia. "Partiamo da una premessa, che deve essere evidente -fa notare- a tutti: il meteo non è una scienza esatta. Negli anni, grazie a modelli matematici sempre più sofisticati, i margini di errore si sono ridotti moltissimo. Oggi le previsioni a 24 ore di distanza si rivelano quasi sempre corrette anche nei dettagli".

"Il tempo finora è stato altalenante, ma se contiamo tutti i weekend con previsioni sballate che abbiamo avuto da maggio a ora, il bilancio diventa drammatico. A settembre intendo riunire le associazioni Federalberghi di Viareggio, Lido di Camaiore, Marina di Pietrasanta e Forte dei Marmi per aprire una vertenza con chi crea falsi allarmismi". Così, in un'intervista a 'Il Resto del Carlino', Elisabetta Bellotti, presidente degli albergatori di Viareggio.

"L'obiettivo primario è arrivare preparati al nostro primo defilè a febbraio 2015. Intanto a settembre organizzerò un evento per raccontare chi siamo a voi italiani attraverso un'iniziativa d' immagine con quattro riviste di settore che a loro modo reinventeranno l'universo Krizia. Rilancerò la boutique di via Spiga mettendo in vetrina una fenice per simboleggiare il mio sogno". Così, in un'intervista a 'Il Resto del Carlino', Zhu ChongYun, la signora di Shenzhen che ha comprato il marchio Krizia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza