cerca CERCA
Lunedì 16 Maggio 2022
Aggiornato: 21:23
Temi caldi

Rassegna stampa: il lavoro nei quotidiani di oggi

17 febbraio 2017 | 10.02
LETTURA: 3 minuti

alternate text

"L'obiettivo per il 2017 resta quello, dismissioni pari allo 0,4-0,5 per cento del pil. Non parlo di date. Diciamo che sono procedure complesse, è importante impostare il lavoro per tempo. Le operazioni in programma riguardano mercati regolati e la funzione di regolatore dello Stato non viene toccata, anzi è pienamente confermata. Poi la regolazione si può migliorare, anche a livello europeo, ma a prescindere dall'assetto proprietario". Così, in un'intervista a 'Il Messaggero', Enrico Morando, viceministro dell'Economia.

"L'utilizzo del gas in siderurgia in sostituzione del carbone non è una chimera o una fantasia irrealizzabile. E' una realtà tecnologica e industriale che applichiamo da tempo nelle nostre acciaierie in India. Se ci aggiudicheremo l'Ilva con la compagine di AcciaItalia, sarà con il preridotto e altre soluzioni tecniche basate sul gas che faremo tornare blu il cielo e pulita l'aria di Taranto ed elimineremo sostanze nocive cancerogene come gli Ipa (idrocarburi policiclici aromatici) che sono conseguenza dell'uso del carbone". Così, in un'intervista a 'Il Sole 24 Ore', Sajjan Jindal, presidente di Jindal South West.

"Abbiamo avviato le scuole di alta formazione in tutta Italia e a breve apriremo un tavolo al ministero della giustizia per la modifica del nostro ordinamento e l'introduzione delle specializzazioni professionali. Il percorso di modifica prevede la suddivisione dell'albo nei vari settori di specializzazione, e successivamente sarà necessario un regolamento ministeriale ad hoc". Così, in un'intervista a 'Italia Oggi', Massimo Miani, presidente del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili.

"Ci sono aziende che non hanno compreso il valore dell'alternanza e il fatto che possa essere un aiuto per il Paese e per loro stesse, e questo mi preoccupa. C'è un equivoco: gli studenti non vanno a sostituire i lavoratori, a friggere patatine, per essere espliciti. L'incontro con le multinazionali può dare occasione per una didattica nuova, per esempio insegnare i meccanismi complessi di distribuzione globale". Così, in un'intervista ai ragazzi portati da La Repubblica per l'alternanza scuola-lavoro il ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli.

"Il referendum non serve. I voucher non vanno eliminati ma semplicemente limitati. Basterebbe una 'leggina' che riconduca il lavoro accessorio al duplice obiettivo per il quale fu proposto da Marco Biagi e inserito nella legge che porta il suo nome: portare alla luce lavori che altrimenti sarebbero stati svolti in 'nero', escludendo quei settori che sono già dotati di una loro regolamentazione relativa alla prestazioni temporanee, soprattutto edilizia e agricoltura". Così, in un'intervista a 'Il Resto del Carlino', Giorgio Graziani, segretario della Cisl Emilia Romagna.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza