cerca CERCA
Domenica 26 Settembre 2021
Aggiornato: 19:55
Temi caldi

Teatro: Martinelli firma 'Inferno' dantesco per Ravenna Festival 2017

03 novembre 2016 | 18.36
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Uno dei chiostri 'francescani', palcoscenico di Ravenna Festival, che dedica l'edizione 2017 a Dante Alighieri

Ravenna Festival nel segno di Dante Alighieri. La prossima edizione della storica manifestazione si articolerà in una serie di progetti dedicati al 'sommo poeta'. Nella sede della Società Dante Alighieri, a Roma sono stati annunciati alcuni degli appuntamenti, che si svolgeranno nella città che ospita la tomba di Dante.

Presenti, tra gli altri il sindaco di Ravenna Michele de Pascale, il sovrintendente e il direttore artistico di Ravenna Festival Antonio De Rosa e Franco Masotti accanto a Marco Martinelli alla guida del Teatro delle Albe che firma, con Ermanna Montanari, la 'Divina Commedia' dantesca articolata in tre tappe, 'Inferno' (2017), 'Purgatorio' (2019), Paradiso (2021). Palcoscenico dell''Inferno' di Marco Martinelli il Teatro Rasi, un ex convento delle clarisse.

''Un labirinto magmatico, sulfureo, luogo sconsacrato da Napoleone, che Dante, devoto francescano, avrà sicuramente frequentato. Il mio, sarà uno spettacolo itinerante - ha annunciato Martinelli- ma al massimo potremmo ospitare 80- 100 persone che accoglieremo e accompagneremo 'mano per mano', fisicamente, emozionalmente con Ermanna Montanari guidandoli sino a 'vedere le stelle''''.

Il regista, nello spettacolo mi auguro di coinvolgere mille persone, un numero garibaldino e fortunato

Il noto regista e drammaturgo ha annunciato, nel corso della conferenza stampa, che coinvolgerà tutta la città di Ravenna nel suo 'Inferno'. ''Come accadeva nel Medioevo per le Sacre rappresentazioni. Ma attenzione - ha tenuto a precisare- non ci saranno provini e audizioni. Tutti potranno partecipare. Mi piacerebbe che fossero in mille. Un numero garibaldino, fortunato''.

Tra gli altri appuntamenti annunciati (nel 2021 ricorrerà il settimo centenario della morte di Dante) lo spettacolo firmato dal regista e coreografo francese Olivier Dubois, direttore del Centre Chorégraphique National de Roubaix- Ballet du Nord, 'Les Mémoires d'un seigneur'. In scena un solo interprete, Sébastian Perrault, accanto a 40 non professionisti selezionati attraverso un workshop.

L'artista francese esplora le nozioni del potere e della tentazione, sino a trasformarsi in un caravaggesco ritratto d''inferno'.

Parte II edizione del bando 'Giovani artisti per Dante'

Ravenna Festival ha lanciato, per l'occasione, anche la II edizione del bando 'Giovani artisti per Dante' rivolto a proposte 'spettacolari' e non solo destinati ai Chiostri Francescani. Proprio la valorizzazione di questo patrimonio materiale e immateriale è l’obiettivo del bando che parla alla nuova generazione di creativi e appassionati di Dante (la maggioranza dei componenti del gruppo deve avere meno di 30 anni), chiamata ad applicare tutti i linguaggi performativi nel progettare spettacoli della durata massima di 40 minuti.

Le proposte selezionate comporranno il calendario di quella che è quasi una rassegna nella rassegna. L’appuntamento ai Chiostri è ogni giorno alle 11, dal 25 maggio al 2 luglio. Bando, domanda, da presentare entro il 18 gennaio 2017, e ulteriori informazioni sul sito: www.ravennafestival.org.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza