cerca CERCA
Lunedì 16 Maggio 2022
Aggiornato: 17:23
Temi caldi

Reggio Emilia,domestica legata durante rapina in villa: è caccia ai banditi

02 agosto 2014 | 13.34
LETTURA: 2 minuti

Arrestati due uomini dopo un altro tentato furto in abitazione

alternate text
(Infophoto)

È caccia all'uomo in Val d'Enza, dove ieri mattina, tre stranieri, capeggiati da una donna, si sono introdotti in una villa di un imprenditore a Canossa, in provincia di Reggio Emilia, dove hanno sorpreso una colf romena di 28 anni, in casa da sola in quel momento. Dopo averla legata e imbavagliata, hanno rubato due cellulari e dei monili in oro, dandosi poi alla fuga. Sulle loro tracce i carabinieri di San Polo d'Enza e del nucleo investigativo del Comando Provinciale di Reggio Emilia.

Sempre nella stessa giornata di ieri, i carabinieri delle stazioni di Fabbrico e Campagnola Emilia hanno sorpreso tre uomini mentre cercavano di entrare in una villa del comune di Rolo. Dopo aver forzato la recinzione, i tre sono stati intercettati dai militari. Mentre il 'palo' che si trovava all'esterno è riuscito a darsi alla fuga, gli altri due sono stati inseguiti dai carabinieri che li hanno raggiunti e arrestati.

Identificati come due calabresi di 44 e 40 anni, dovranno rispondere del reato di concorso in tentato furto aggravato in abitazione. È in corso l'identificazione del terzo complice. I militari hanno inoltre sequestrato ai ladri la loro attrezzatura da scasso che comprendeva anche un coltello a serramanico.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza