cerca CERCA
Lunedì 27 Giugno 2022
Aggiornato: 19:18
Temi caldi

Comunicato stampa

Regolamento UE 2016/679: corso a Milano per la privacy europea

29 marzo 2017 | 14.57
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Tra le novità del nuovo Regolamento Privacy UE, c'è l'obbligo di designare un data protection officer, che dovrà essere un esperto della nuova normativa

Tempo fino al 25 maggio 2018 per adeguarsi al nuovo Regolamento europeo sulla protezione dei dati. Giornata di formazione sulle tematiche del GDPR in agenda per il 26 aprile a Milano. Docente l'Avv. Antonio Ciccia, che traccerà il quadro generale delle novità del nuovo testo. Guida Ipsoa in omaggio per tutti i partecipanti, e crediti formativi per certificazione TÜV di Privacy Officer e per Attestato di Qualità rilasciato da Federprivacy ai sensi della Legge 4/2013

Milano, 29 marzo 2017- Si dovranno adeguare al nuovo Regolamento UE 2016/679 entro il 25 maggio del 2018 tutte le aziende e pubbliche amministrazioni, e cresce quindi l'interesse per la privacy e per la protezione dei dati personali, con TÜV Akademie e Federprivacy che hanno organizzato un corso sul tema "Il Regolamento Europeo sulla protezione dei dati personali", in programma per il 26 aprile 2017 a Milano.

Il corso ha l'obiettivo di fornire un primo quadro generale sul GDPR, (acronimo di General Data Protection Regulation), entrato in vigore il 24 maggio 2016, che sarà direttamente applicabile in tutti gli Stati membri dell'Unione Europea a decorrere dal 25 maggio 2018 senza necessità di recepimento, e che in Italia sostituisce il "vecchio" Codice della Privacy (Dlgs 196/2003).

Il docente della sessione sarà l'Avv. Antonio Ciccia, legale esperto di privacy e nota penna di Italia Oggi, di recente autore per Ipsoa della Guida "Privacy e regolamento europeo 2016/679", scritta a quattro mani con Nicola Bernardi, presidente di Federprivacy. Una copia del libro sarà data in omaggio a tutti i partecipanti del corso.

Il programma, della durata di 8 ore prevede l'esame di tutte le principali novità della nuova privacy europea, compreso il principio di accountability, le regole in materia di data breach, la previsione del one stop shop, il privacy impact assessment, e la figura del data protection officer, un esperto della normativa che sarà obbligatorio per tutte le pubbliche amministrazioni, e per tutte le aziende che trattano su larga scala dati sensibili o a rischio specifico, oppure che svolgono attività in cui i trattamenti richiedono il controllo regolare e sistematico su larga scala degli interessati.

Ai partecipanti sono riconosciuti i crediti formativi per il mantenimento della certificazione TÜV per la figura professionale di "Privacy Officer e Consulente della Privacy", e quelli ai fini dell'Attestato di Qualità dei servizi che Federprivacy rilascia come associazione iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico. C'è inoltre la previsione anche dei crediti per gli avvocati.

Il corso è realizzato da TÜV e Fedeprivacy nell'ambito della partnership tra l'ente tedesco e la principale associazione italiana dei professionisti della protezione dei dati , consolidando così la pluriennale collaborazione con all'ente tedesco, che dal 2012 ha già certificato con serietà ed imparzialità più di 300 Privacy Officer sulla base del disciplinare di Federprivacy.

Ufficio Stampa Federprivacy
Email: press@federprivacy.it
Web: www.federprivacy.it
Twitter: @Federprivacy
Mobile: +39 335 147.33.33

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza