cerca CERCA
Domenica 28 Novembre 2021
Aggiornato: 10:09
Temi caldi

Renzi: ''Al lavoro su JobsAct''. Camusso: ''Non ci si fermi solo a regole''

07 marzo 2014 | 18.15
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Roma 7 mar. - (Adnkronos/Ign) - ''Al lavoro in Palazzo Chigi sul dossier che presenteremo il 12marzo''. Ancora una volta via Twitter e di buon mattino, il premier Matteo Renzi dà il ''buongiorno'', sottolineando di essere al lavoro sull'annunciato pacchetto formato da Jobs Act, scuola e piano casa, annunciato da Siracusa (''mercoledì ci scateniamo'', aveva detto) lo scorso 5 marzo.

Ma è sulle misure per il lavoro che si concentrano le aspettative. "Per definizione aspettiamo con ansia una proposta del governo perché è importante e può determinare anche delle risposte'', dice il leader della Cgil, Susanna Camusso a margine del congresso della Camera del Lavoro di Torino. ''Speriamo di non venir delusi dall'ennesimo schema di ragionamento che si ferma alle regole e che non guarda invece come creare eguaglianza e posti di lavoro".

In attesa del Jobs Act il segretario della Cgil riserva una stoccata al presidente del Consiglio che, sempre oggi, in un tweet, ''ha voluto tranquillizzarci dicendo che non sarà mai un iscritto alla Cgil''. Io, dice Camusso, ''non sono tranquilla per lui perché un lavoratore che dà per scontato che non si iscriverà mai a un sindacato forse fa un grave errore".

E' la premessa per un attacco all'esecutivo Renzi. "Credo che questo governo sottovaluti molto il rapporto con le parti sociali e abbia un'idea della rappresentanza che è più fatta di presenze individuali che non della funzione sociale di rappresentanza".

Per Camusso "il problema non è fare tavoli o scrivere mail, ma il tema e' discutere su come si pensa di affrontare la condizione sociale di milioni di lavoratori con chi rappresenta quei milioni di lavoratori".

Richiamando, quindi la riforma delle pensioni del Governo Monti , il segretario della Cgil parla di un "precedente clamoroso, forse tutti dobbiamo imparare dagli errori del passato".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza