cerca CERCA
Martedì 02 Marzo 2021
Aggiornato: 18:51
Temi caldi

Crisi governo

Renzi: "Ancora con Conte? Da noi nessun veto"

17 gennaio 2021 | 15.04
LETTURA: 2 minuti

"Il tentativo di buttare la crisi su di me sta diventando imbarazzante"

alternate text
(Adnkronos)

"Se rientreremmo in un governo Conte? Lui ha detto di no, noi non avevamo nessun veto". Così Matteo Renzi parla della crisi di governo, ospite di Lucia Annunziata a 'Mezz'ora in più'. "Il tentativo di buttare tutta questa crisi di governo su di me- ha aggiunto il leader di Italia Viva -, sui miei rapporti col Pd, sui miei rapporti col premier sta diventando imbarazzante. Noi abbiamo detto alcune cose sul governo del paese, non sul Pd, non su Conte. Sui vaccini, sulla scuola. Siamo in un momento storico unico: da 30 anni l’Europa non ci fa spendere una lira. Noi abbiamo detto che la ricostruzione della casa dopo il terremoto della pandemia non sta funzionando. Non abbiamo fatto una battaglia con Conte, con il Pd, con il M5S. Abbiamo detto ‘su questi temi possiamo cambiare?’. Davanti a questa richiesta, i nostri amici e compagni di strada hanno fatto spallucce. Sono sei mesi che continuiamo a chiedere ‘lo prendiamo il Mes?’. L’Italia se perde quest’occasione è finita", ha aggiunto.

Leggi anche

"Non abbiamo mai pensato che l’obiettivo fosse cacciare Conte. Un anno e mezzo fa c’era un modo per cacciare Conte, non dare la fiducia al Conte bis. Io sono contento di aver mandato a casa Salvini. Io non ho nulla contro Conte, ma se per 6 mesi dici ‘stiamo rischiando l’osso del collo’ e non ti danno ascolto, io non voglio essere corresponsabile del più grande sperpero di risorse", ha detto ancora.


Aggiunge il leader di Italia Viva: "Non vado all’opposizione dell’Italia. Votiamo il Dl ristori, sullo scostamento di Bilancio mettiamo i voti. Per il banco a rotelle bis, i sussidi e i denari buttati come con il cashback" no. "I nostri 18 senatori non alimentano polemiche con il governo. Ad un governo che dice queste cose, la fiducia non gliela votiamo. Abbiamo dato disponibilità a votare il dl ristori e lo scostamento", rimarca Renzi, che continua: "Non voterò mai un governo che si ritiene il migliore del mondo e di fronte a 80mila morti non prende il Mes".

"Ho chiesto, 'discutiamo di cose serie?' Il presidente del Consiglio ha detto no, vado in aula, asfaltiamo Renzi, abbiamo i numeri per la maggioranza assoluta. A me sembra che questo non accadrà al Senato", sottolinea ancora Renzi, che aggiunge: "Non io, Zingaretti per primo e gli altri partiti di maggioranza, hanno chiesto di cambiare qualcosa. Il presidente del Consiglio ha risposto, ho il governo migliore del mondo. Guardo i ministri e dico, è un uomo coraggioso. Ma non vuole cambiare, devo rispettarlo".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza