cerca CERCA
Sabato 04 Dicembre 2021
Aggiornato: 21:52
Temi caldi

Tv

Renzi vs Di Maio: i duelli tv che hanno fatto storia

04 novembre 2017 | 11.36
LETTURA: 4 minuti

alternate text
Berlusconi e Rutelli a Matrix per la campagna elettorale elezioni 2006 (Fotogramma) - FOTOGRAMMA

Duelli, confronti, alcune volte scontri. Un braccio di ferro, quello dei politici in tv, che ha una storia lunga quanto quella della Repubblica. E l'ultimo duello di questa storia, in ordine di tempo, non è ancora andato in scena. Matteo Renzi ha infatti accettato - via Twitter - il guanto di sfida lanciato da Luigi Di Maio per un confronto che, su indicazione dell'esponente 5 Stelle, sarà ospitato da Giovanni Floris a 'DiMartedì'.

Una lunga storia, si diceva. Storia che, senza considerare programmi come 'Tribuna elettorale' del 1960 - in vista delle amministrative del '61 - o 'Tribuna politica' dell'anno successivo, negli ultimi 20 anni televisivi ha avuto un super protagonista, Silvio Berlusconi.

Occhetto-Berlusconi - Partendo dal 'giurassico' (televisivamente parlando) 1994, quando il leader della appena nata Forza Italia ha un faccia a faccia con Achille Occhetto, Partito Democratico della Sinistra. E' il 23 marzo e va in onda su Canale 5 alle 22:30 con la moderazione di Enrico Mentana.

1996, Berlusconi-Prodi. In vista delle politiche Berlusconi (Polo per le Libertà) e Romano Prodi (Ulivo) si sfidano in due occasioni: su Rai 3, programma 'Linea 3' condotto da Lucia Annunziata, e su Canale 5, ospiti di 'Testa a testa' con Enrico Mentana.

2001, Berlusconi-Rutelli. Non un vero confronto, stavolta. I leader della coalizioni, sempre Berlusconi per il centrodestra e il candidato premier per l'Ulivo, Francesco Rutelli, sono ospiti lo stesso giorno (11 maggio) in due diverse trasmissioni: il Cav al 'Maurizio Costanzo Show' mentre l'ex sindaco di Roma al 'Raggio Verde' condotto da Michele Santoro su Rai 2.

2005, Berlusconi-Rutelli-D'Alema. Confronto a sorpresa, in questa occasione. Il leader di Forza Italia si presenta a 'Ballarò' (Rai 3) dove trova il presidente dei Ds Massimo D’Alema e il leader della Margherita, Francesco Rutelli.

2006, Berlusconi-Prodi bis. A 10 anni dalla prima sfida, i due leader hanno un doppio faccia a faccia su Rai 1: il primo con Clemente Mimun, il secondo moderato da Bruno Vespa. In questa occasione il Professore, utilizzando una metafora, dice a Berlusconi di usare i numeri (nel senso dei risultati ottenuti dall'esecutivo) come gli ubriachi usano i lampioni: "Non per farsi illuminare ma per sostenersi". E il Cavaliere risponde con la citazione dell'"utile idiota".

2008, Berlusconi-Veltroni. Niente confronto, come nel 2001, tra i leader dei due schieramenti: in campo per il centrodestra sempre Silvio Berlusconi, mentre la sinistra è rappresentata da Walter Veltroni. Le politiche si tengono domenica 13 e lunedì 14 aprile dopo lo scioglimento anticipato delle Camere del 6 febbraio. Vince la coalizione composta da 'Il Popolo della Libertà', 'Lega Nord' e 'Movimento per l'Autonomia'.

2013, Primarie Pd. Scontro tutto a sinistra, in questa occasione. Gianni Cuperlo, Matteo Renzi (allora sindaco di Firenze) e Pippo Civati si scontrano a 'SkyTg24' in vista della scelta dell'8 dicembre, giorno in cui si elegge il segretario del Partito democratico.

2013, Berlusconi, Bersani, Monti e Grillo. Per questa tornata elettorale (domenica 24 e lunedì 25 febbraio dopo lo scioglimento anticipato delle Camere a dicembre 2012 con il governo Monti) - vista l'indisponibilità dei candidati a confrontarsi - 'SkyTG24' monta e confronta le dichiarazioni fatte dai politici, tra cui anche Oscar Giannino e Antonio Ingroia, in uno studio con più di 160 schermi che proiettano i momenti salienti della campagna elettorale.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza