cerca CERCA
Giovedì 13 Maggio 2021
Aggiornato: 04:45
Temi caldi

Riaperture, Draghi: "Bassa probabilità che si torni indietro"

16 aprile 2021 | 17.54
LETTURA: 1 minuti

Le parole del premier all'Adnkronos in conferenza stampa

La zona gialla torna dal 26 aprile, le scuole riaprono in presenza completa in zona gialla e arancione. Sono le novità annunciate dal premier Mario Draghi, in conferenza stampa, in relazione alle riaperture decise dalla cabina di regia. "Dal 26 aprile si anticipa l'introduzione della zona gialla, si dà precedenza alle attività all'aperto, quindi alla ristorazione a pranzo e a cena, e alle scuole. Tutte le scuole riaprono in presenza in zona gialla e arancione. In zona rossa ci sono modalità per suddividere tra didattica in presenza e didattica a distanza", dice il presidente del Consiglio. Le aperture sono definitive? "Noi abbiamo preso un rischio ragionato. Se i comportamenti verranno osservati, la probabilità che si debba tornare indietro è molto bassa", ribadisce prima di rispondere ad una domanda sulle tensioni nella maggioranza e sulle critiche mosse al ministro della Salute, Roberto Speranza: "Le critiche al ministro Speranza dovevano trovar pace sin dall'inizio, non erano né fondate né giustificate. Lo stimo, l'ho voluto io nel governo".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza