cerca CERCA
Domenica 25 Settembre 2022
Aggiornato: 16:42
Temi caldi

Ricavi record per le Ferrovie

26 marzo 2019 | 14.31
LETTURA: 2 minuti

A quota 12 miliardi, l’utile netto cresce a 559 milioni

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

Le Ferrovie archiviano il 2018 con ricavi record a quota 12 miliardi, per la prima volta sopra la soglia dei 10 miliardi. Ed è un risultato record anche quello che presenta la bottom line del conto economico: l’utile netto cresce a 559 milioni, senza partite straordinarie. "E' il dato più performante della nostra storia", ha commentato l’amministratore delegato delle Fs Gianfranco Battisti illustrando i dati approvati dal Cda. "Per la prima volta abbiamo abbattuto il muro dei 10 miliardi di ricavi", ha poi sottolineato. Inoltre l’utile di bilancio conseguito nel 2018 è un risultato di "assoluto valore" dopo un "percorso avviato nel 2006 quando il gruppo perdeva 2 miliardi di euro". Un risultato "in grado di sostenere sfide future", ha detto Battisti.

Interpellato sull'operazione Alitalia, Battisti ha spiegato che il dossier in corso di valutazione e, quando saremo pronti, ve lo diremo". "Facciamo l'operazione - ha evidenziato l'ad - se c'è un ritorno sull'investimento e se crea condizioni di sviluppo. E' un'operazione di carattere industriale. L'obiettivo è creare un sistema integrato di mobilità con la messa in rete delle porte di accesso del Paese, porti, aeroporti, stazioni. Qualora la concludessimo, con questa operazione vogliamo essere in grado di dare una prospettiva logistica al Paese". Quanto ai potenziali partner, "finché non chiudiamo le negoziazioni, non possiamo dire niente. Parliamo con tanti operatori. Il dossier è blindato finché non chiudiamo", ha detto Battisti rispondendo a chi gli chiedeva se tra i potenziali partner figurasse ora anche China Eastern.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza