cerca CERCA
Venerdì 23 Luglio 2021
Aggiornato: 16:29
Temi caldi

Ricciardi (M5S): "Giorgetti si metta d'accordo con se stesso"

22 maggio 2020 | 12.40
LETTURA: 2 minuti

Giorgetti vs Ricciardi: "Andava per conto suo"

alternate text
Foto Fotogramma

Accusare Conte "di alto tradimento si può, attaccare la giunta regionale lombarda è minare la pace istituzionale. Giorgetti si metta d'accordo anche con se stesso. L'unità nazionale si fa collaborando lealmente in Parlamento con il rispetto dei ruoli di maggioranza e opposizione, quando si legge un emendamento, che sia di maggioranza o di opposizione, se l'emendamento è buono si tradurrà in legge, questo è un clima di collaborazione e di pace istituzionale nella differenza e nel rispetto dei ruoli di chi rappresenta la maggioranza o l'opposizione, ma non sulle idee perché le idee non hanno paternità". Lo ha detto a Start, su SkyTg24, il deputato del M5S Riccardo Ricciardi.

Giorgetti vs Ricciardi: "Andava per conto suo"

"Questo clima di collaborazione è nato ieri - ha continuato Ricciardi -, perché fino a tre o quattro giorni fa il clima di collaborazione non mi sembrava molto avviato. Dare del dittatore a Conte e appellarsi come nuova resistenza antifascista, questo ha fatto la Lega contro Conte. La Meloni e Salvini poco più di un mese fa hanno detto che Conte era un alto traditore per il discorso del Mes e in Europa si sono astenuti sul voto del Recovery Fund. Se vogliamo creare un clima di collaborazione benissimo, però cominciamo a dimostrarlo".

"Considerate le cose che tutti leggiamo sui giornali o vediamo sui social rispetto alla situazione che c'è stata in Lombardia, è possibile che nell'Aula dove si fa politica a livello più alto non si possa dire quello che non ha funzionato in Regione Lombardia? Questo - ha sottolineato Ricciardi - è il tema, in un momento in cui si sta aprendo una fase diversa e non siamo più nell'apnea di due mesi fa, credo che sia il momento di capire cosa non ha funzionato e dirlo. L'attacco strumentale alla Lega sarebbe stato se avessi attaccato a prescindere tutti i presidenti di Regione del centrodestra o della Lega, ma se mi avessero fatto finire di intervenire io avrei detto che la gestione lombarda è stata diversa da quella veneta, e sono due regioni leghiste, ma in Veneto esiste un sistema di sanità territoriale e c'è stata una capacità di gestione differente rispetto a quella lombarda. Il problema non è attaccare la Lega, ma capire cosa non ha funzionato in Regione e capire i problemi che ci sono stati".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza