cerca CERCA
Giovedì 27 Gennaio 2022
Aggiornato: 07:27
Temi caldi

Ricerca: a Milano il punto su nuovi test per predire infarto (2)

13 febbraio 2014 | 11.39
LETTURA: 2 minuti

(Adnkronos Salute) - Una causa riconosciuta di Cmd è il rimodellamento delle arteriole intramurali coronariche. ll microcircolo non è costituito soltanto da una rete passiva di canali attraverso i quali il sangue è trasportato nel miocardio, ma è anche una sede attiva di un controllo molto complicato del flusso e dell'attività metabolica. In alcuni casi il rimodellamento delle arteriole intramurali può essere così grave da compromettere gravemente la regolazione del flusso miocardico e generare ischemia. Per prevenire questi eventi, i cardiologi hanno compreso il ruolo fondamentale dei test diagnostici.

I continui progressi nel campo della tecnologia medica e della ricerca clinica spostano costantemente in avanti il confine delle potenzialità dei test diagnostici, per immagini e non. "In particolare - prosegue Camici - sono in continuo progresso gli studi sull'applicazione delle tecniche di imaging come la Pet per individuare precocemente le disfunzioni del microcircolo coronarico. L'imaging con la Pet consente di passare dalla valutazione essenzialmente morfologico-anatomica di una struttura ad una caratterizzazione di tipo metabolico-funzionale: un'eventuale alterazione dell'assetto metabolico nel corso di una malattia si presenta assai più precocemente rispetto ad un'alterazione anatomica e la possibilità di visualizzare tale cambiamento rende la Pet insostituibile nella valutazione funzionale di un tessuto".

La Pet, insomma "può svelare l'anomalia anche in assenza di disturbi percepiti e in alcuni casi la disfunzione del microcircolo può essere trattata con farmaci che, somministrati repentinamente, possono contribuire a ritardare o interrompere la progressione della malattia", conclude Camici.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza