cerca CERCA
Sabato 18 Settembre 2021
Aggiornato: 09:55
Temi caldi

Ricerca: Albertini, su uso staminali progressi notevoli

24 giugno 2015 | 08.00
LETTURA: 2 minuti

alternate text

"L'uso delle proprietà delle cellule staminali non ha limiti reali se ci si riferisce ai notevoli progressi compiuti dalla ricerca scientifica sull'argomento in così breve tempo". Lo evidenzia Veronica Albertini, direttrice scientifica della Swiss Stem Cell Bank, durante la conferenza di presentazione della partnership tra Nescens (filiale di Aevis Holding Sa) e la Swiss Stem Cell Bank di Lugano.

"La caratteristica principale delle cellule staminali è che sono in grado di riprodursi e dare origine a nuove staminali e nel contempo a cellule specializzate, in grado di ricostruire il tessuto danneggiato". Per fare un esempio concreto, la dottoressa aggiunge: "Con quelle presenti nel sangue cordonale siamo in grado di dare origine a cellule del sangue: globuli rossi, globuli bianchi e piastrine e così ricostruire il midollo in caso di leucemia".

Tutto questo però richiede standard qualitativi molto alti: "La qualità è fondamentale perché assicura la possibilità di utilizzare questi campioni, queste cellule, in una futura terapia cellulare. La qualità vuol dire essere responsabili di tutti gli step che riguardano la lavorazione, dal prelievo alla conservazione all'eventuale rilascio in caso di trapianto".

Tutto questo processo, che Swiss Stem Cell Bank di Lugano effettua da tempo, assicura la sua direttrice scientifica, non ha prezzi eccessivi: "I costi dipendono molto dalla struttura in cui si conservano i campioni ma il range di prezzo varia dai 2 mila ai 3 mila euro per una conservazione ventennale".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza