cerca CERCA
Venerdì 21 Gennaio 2022
Aggiornato: 13:40
Temi caldi

Ricerca: nei bambini incubi frequenti 'spia' psicosi future

01 marzo 2014 | 15.56
LETTURA: 2 minuti

Roma, 1 mar. (Adnkronos Salute) - Molti bambini fanno brutti sogni, ma avere incubi tutte le notti può essere una spia precoce di un problema di salute, in particolare di un disordine di tipo psicotico. Lo sottolineano gli autori britannici di una ricerca pubblicata su 'Sleep'. Circa 6.800 bambini sono stati seguiti fino all'età di 12 anni. I genitori sono stati intervistati a cadenza regolare sui problemi di sonno dei figli, e alla fine dello studio tutti i bambini sono stati sottoposti a un test per rivelare esperienze psicotiche, come allucinazioni, pensieri ossessivi.

Lo studio ha mostrato che la maggioranza dei bambini aveva avuto incubi, ma nel 27% dei casi i genitori hanno riferito problemi con questi sogni terrorizzanti per diversi anni di seguito. Inoltre un bambino su 10 aveva sofferto di terrori notturni, o pavor nocturnus (il piccolo si solleva dal letto, piange e urla in maniera esagerata, e non sembra reagire a nessun richiamo dei genitori), in genere fra 3 e 7 anni.

Il team dell'University of Warwick ha concluso che problemi durevoli con incubi e terrori notturni sono collegati a un rischio più elevato di disturbi mentali con la crescita. In particolare, i piccoli che hanno vissuto notti agitate da incubi per anni, sono risultati tre volte e mezzo più a rischio degli altri, mentre il pericolo è raddoppiato per quelli afflitti regolarmente da terrori notturni. Insomma, ha spiegato il ricercatore Dieter Wolke, se avere incubi o incappare in pavor nocturnus è abbastanza comune nei bambini, il fatto che questi problemi siano persistenti può indicare qualcosa di serio.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza